BENEVENTO, CONTINUA LA CACCIA AL DIFENSORE: GLI ULTIMI AGGIORNAMENTI

11.01.2020 15:29 di Gerardo De Ioanni   Vedi letture
BENEVENTO, CONTINUA LA CACCIA AL DIFENSORE: GLI ULTIMI AGGIORNAMENTI

Proseguono a ritmo incessante i casting del Benevento e di Pasquale Foggia alla ricerca di quell’innesto in difesa, comunque ipotizzato, ma divenuto oltremodo necessario con l’infortunio dello sfortunato Antei.

Sono davvero diversi i nomi e i profili attenzionati dal d.s. giallorosso e le quotazioni, intese come possibilità di chiusura per l’uno o per l’altro, variano di giorno in giorno, se non di ora in ora.

Il nome in cima alla lista è quello di Alin Tosca, già in giallorosso dal gennaio al giugno 2018, ed oggi in Turchia al Gaziantepspor. Sarebbe la soluzione più rispondente all’identikit fatto dallo stesso Foggia: difensore di piede mancino, adattabile anche nel ruolo di terzino e idoneo anche in prospettiva in caso di promozione in Serie A. Però, forse, e questo lo aggiungiamo noi, si tratta di un profilo troppo importante e costituirebbe un peccato riservalo a rimpiazzo di Caldirola e Letizia, evidentemente e giustamente, titolari inamovibili. Per questi motivi e per la poca voglia del club turco di lasciar andare il difensore rumeno, il discorso dovrebbe essere rimandato alla prossima estate. Il condizionale è, però, d’obbligo, trattandosi di calciomercato.

Detto di Tosca, l’esperto difensore della Samp, Vasco Regini, per il quale si registra anche un interesse dello scatenato Empoli, è un’altra ipotesi al vaglio della dirigenza e dello staff tecnico sannita che, pur nelle difficoltà legate all’onerosità della trattativa, continua a seguire anche Luka Krajnc del Frosinone. Lo sloveno è un vecchio pallino del Benevento che già lo scorso gennaio aveva provato a portarlo nel Sannio, prima di virare su Luca Caldirola. Ora il suo nome è tornato d’attualità ma per questioni di ingaggio la strada sembra in salita. A meno che non si imbastisca uno scambio con Coda, oggetto del desiderio della formazione ciociara. Ipotesi quest’ultima al momento piuttosto lontana dal concretizzarsi.

Quello di Riccardo Brosco, difensore dell’Ascoli, è, invece, l’ultimo nome, in ordine di tempo, accostato alla Strega. I marchigiani non sembrano molto propensi a liberarsi del classe 1991, sul quale pareva esserci anche il Bari ma la società pugliese nelle ultime ore ha smentito ogni interesse.

Molto più defilato Matias Silvestre che, pur essendo un calciatore molto stimato e dall’indiscusso curriculum, è di piede destro e un centrale puro e, quindi, mal si concilierebbe con i desiderata tecnici di Foggia e le necessità di Inzaghi.

Il Benevento, però, potrebbe anche decidere di optare per un profilo più giovane e in tal senso vanno registrati i sondaggi fatti per Luca Ranieri della Fiorentina, l’anno scorso al Foggia, e Matteo Gabbia, giovane promessa del Milan, entrambi classe ’99.

Da questa rosa di nomi dovrebbe uscir fuori il nuovo difensore del Benevento anche se non si escludono colpi a sorpresa, magari provenienti dall’estero. Intanto sul fronte uscite, Gyamfi è sempre più vicino al Trapani e la sua cessione implicherebbe la necessità di trovare anche un vice Maggio, a meno che non si faccia di Tuia il nuovo Antei (in qualche occasione adattato sulla destra).