INCUBO CORDAZ !

La Strega viene fermata da Cordaz.
Il Crotone, in 10 uomini, conquista la vittoria con un tiro di Simy all’inizio della ripresa.
Crotone 1-0 Benevento
01.05.2019 17:05 di Federica Bozzi   Vedi letture
© foto di Andrea Rosito
INCUBO CORDAZ !

Il Crotone si dimostra essere un incubo per la Strega che si ferma allo Scida sul risultato di 1-0.

Indubbiamente un risultato ingiusto per un Benevento che ha spinto per tutta la partita tenendo costantemente impegnato il portiere Cordaz.

Sarà Simy, in una delle poche azioni offensive dei rossoblu, a segnare all’inizio della ripresa

IN ATTESA DEL MATCH

Il Benevento deve difendere il suo quarto posto e provare a strappare il terzo al Palermo (solo a tre lunghezze dopo il pareggio casalingo contro lo Spezia), a prescindere dagli ultimi guai giudiziari dei siciliani.

Mister Bucchi non si lascia distrarre dalle vicende giudiziarie che, inevitabilmente, potranno influire i playoff e pensa solo al campo: “Tra Crotone e Padova non regaleremo niente a nessuno. Oggi abbiamo la convinzione che passa tutto da noi.”

Mister Stoppa, alla guida di un Crotone che ha passato il campionato a lottare per la salvezza, non ha dubbi sulla gara di oggi: “E' una partita cruciale: possiamo chiuderla in anticipo, altrimenti potremmo stare ancora qui a soffrire. Per questo dico che è una finale e bisogna portare a casa l'intera posta in palio”.

FORMAZIONI

Il Benevento di Bucchi si affida la solito 4-3-1-2: Montipò; Gyamfi, Volta, Caldirola, Letizia; Tello (Buonaiuto, 70’), Viola, Bandinelli; Ricci (Vokic, 58’); Armenteros (Insigne, 78’), Coda.

Il Crotone scende in campo con il 3-5-2: Cordaz; Vaisanen (Marchizza, 11’), Spolli, Curado; Molina, Benali, Barberis, Zanellato, Sampirisi (Milic, 82’); Machach (Firenze, 64’), Simy.

PRIMO TEMPO

Un buon Benevento si impone subito sul rettangolo verde dello Scida di Crotone. Brividi già dal secondo minuto con una prodezza di Armenteros in passaggio per Viola che tira verso la porta ma la sua traiettoria subisce una doppia deviazione; Armenteros scatta verso la porta ma la palla viene allontanata dalla difesa rossoblu. Resta a terra Vaisanen che verrà, al minuto 11, sostituito da Marchizza.

La formazione di Bucchi si rende pressante bombardando un sempre attento Cordaz prima con Bandinelli, poi con Ricci, Coda ed ancora Armenteros.

Il Crotone si esibisce in sporadiche ripartenze come quella registrata al minuto 7 con gli squali che aggrediscono l’area piccola sannita dove Gyamfi anticipa e rinvia verso Benali ma Montipò, un po’ impacciato, ed il muro difensivo dei sanniti bloccano ogni tentativo di tiro dei padroni di casa. Sempre Gyamfi sarà protagonista durante l’inclusione di Machach. Ci proveranno ancora Benali e Sampirisi ma Montipò farà sempre sua la palla.

Al 30’ Benali regala punizione al Benevento atterrando Ricci e beccandosi il giallo. Da punizione Viola per Coda che da un’ottima posizione spreca l’occasione del vantaggio mandando la sfera troppo alta. Il 9 della Strega protesta per un presunto fallo di mano in area ma l’arbitro Sacchi lo ammonisce non gradendo le eccessive lamentele.

Ancora Benali, al 34’, si esibisce nuovamente in fallo su Ricci e Sacchi estrae il secondo giallo contro il numero 10 degli squali che abbandona anticipatamente il campo festeggiando con un’espulsione le sue 150 presenze in serieB. Il Crotone resta il 10 uomini.

Nei due minuti di recupero concessi dal direttore di gara, i padroni di casa cercano di andare a segno sfruttando due corner, ma il duo Volta-Montipò si dimostrano invincibili.

Finisce così un primo tempo non bellissimo dove gli uomini di Bucchi si sono imposti sui padroni di casa impegnando in diverse occasioni un sempre attento Cordaz.

SECONDO TEMPO

Il secondo tempo si apre con il goal del Crotone: Simy al 48’, sullo sviluppo di un calcio d’angolo, manda la sfera in rete. Montipò si lancia ma riesce solo a sfiorare la sfera.

Crotone 1-0 Benevento

Il Benevento non si abbatte e cerca di spingere verso la porta dei pitagorici per recuperare la partita. Saranno tanti i tentativi di tiro dei sanniti ma la palla non vuole proprio entrare, un po’ anche per merito dell’estremo difensore rossoblu che sembra essere un muro difficile da superare.

Che prestazione Armenteros, energia allo stato puro! Spinge e trascina i compagni verso la porta dei padroni di casa ma la sfortuna e Cordaz stanno impedendo a questa strega arrabbiata di riequilibrare il risultato. Ancora il Benevento al 71’ con una bellissima azione di Vokic, Cordaz rinvia e ci mette la zampa Coda ma la rete rossoblu è salva.

Che occasione per il Crotone con Firenze che lancia la palla di poco fuori dall’area (75’).

Il Benevento non ci sta a perdere questa partita e cerca di fare il possibile, nonostante il nervosismo si fa sentire.

Finisce al 95’ questa gara ingiusta: la strega ha giocato con grinta e determinazione impegnano per tutta la gara Cordaz. L’unico goal della partita arriva al secondo tempo per un destro di Simy che porta il suo Crotone alla vittoria.