LA PARTITA DEGLI EX

Una buona Strega fermata da Brignoli “piglia tutto”.
Sono proprio gli ex Brignoli e Puscas a conquistare il big match della serata.
Benevento 1-2 Palermo
15.04.2019 00:46 di Federica Bozzi   Vedi letture
LA PARTITA DEGLI EX

Terra fortunata quella del Sannio per il giovane portiere Brignoli: sotto i colori della Strega ha trovato la notorietà durante quel famoso Benevento-Milan del campionato scorso di serie A; oggi ha dimostrato di essere un portiere ormai maturo e determinante per il suo Palermo. Indubbiamente questa vittoria dei rosanero è merito della sue elevata prestazione.

Anche l’altro ex Puscas, entrando al secondo tempo, ha dimostrato di essere un’ottima risorsa firmando il secondo goal dei siciliani.

Meriti, o meglio demeriti, vanno riconosciuti anche al signor Ghersini di Genova che non è stato proprio un ottimo direttore di gara.

IN ATTESA DEL MATCH

Strega o Aquila, chi volerà sul cielo sopra il Vigorito?

Sono solo 3 punti a dividere il Palermo ed il Benevento, rispettivamente terzo e quarto sulla griglia dei playoff.

"Sfida importante perché mancano poche gare e si affrontano due squadre forti. Giochiamo per vincere.” Ha dichiarato mister Bucchi alla vigilia del match.

Affrontiamo una squadra forte che, come avevo detto ad inizio anno, insieme a noi e al Verona era una delle candidate per lottare per la promozione diretta.” risponde Stellone.

FORMAZIONI

Cristian Bucchi ha solo l’imbarazzo della scelta con tutta la rosa a disposizione per il serale domenicale:

Il Benevento scende in campo con il 4-3-1-2: Montipò; Maggio, Antei, Caldirola, Improta; Del Pinto, Viola, Bandinelli; Ricci; Coda, Armenteros.

Roberto Stellone dovrà fare a meno dei difensori Bellusci (squalificato) e Gunnarsson e i centrocampisti Chochev, Gallo e Santoro. Tornano a disposizione Salvi e Falletti, regolarmente convocati i tre ex giallorossi Alastra, Brignoli e Puscas.

Il Palermo scende in campo con il 4-3-1-2: Brignoli; Salvi, Szyninski, Rajkovic, Aleesami; Murawski, Jajalo,Hass; Falletti; Nestorovski, Moreno.

PRIMO TEMPO

Un primo tempo all’insegna dei giallorossi: la Strega sfida Brignoli prima con Coda (11’), poi con un palo di Viola(20’); al 30’ arriva una traversa di Bandinelli e dopo cinque minuti ci prova anche Ricci ma la sfera sembra proprio non voler entrare nella porta avversaria.

Nella prima azione degna di nota del Palermo arriva il vantaggio degli ospiti: Nesterocski al minuto 41 sfrutta un errore della difesa giallorossa e punisce Montipò.

Benevento 0-1 Palermo.

SECONDO TEMPO

Nel secondo tempo Bucchi ridisegna il Benevento buttando nella mischia Asencio (Ricci), Buonaiuto (Armenteros) e Insigne (Del Pinto).

Bella azione di Viola che al 75’ tira dal limite dell’aria ma Brignoli respinge. Decisamente è proprio l’ex portiere giallorosso che sta decidendo il match.

Ancora il Benevento al 79’: Maggio serve Buonaiuto che all’altezza del dischetto prova a violare la porta degli ospiti ma Brignoli stasera le prende tutte, anche di piede.

La svolta arriva al minuto 81 quando Puscas (Nesterovski), partito dalla panchina al 78’, parte in contropiede e abbatte Montipò.

Benevento 0-2 Palermo

Il Benevento, nonostante il risultato, cerca di riprendere la partita prima con un tentativo di Coda e poi con Maggio. Il goal giallorosso arriverà solo al minuto 89 con una capocciata di Asencio.

Benevento 1-2 Palermo.

Il Benevento gioca ancora cercando in tutti modi di recuperare questa partita ma il triplice fischio spegne i sogni degli uomini di Bucchi.

 

Il Palermo conquista tre punti importanti che la confermano al terzo posto ed in piena corsa per la promozione diretta, obiettivo sempre più difficile, ormai, per il Benevento di Bucchi.