B. Abate: "Se il Benevento chiama, Ignazio risponde presente"

09.08.2019 11:36 di Gerardo De Ioanni   Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
B. Abate: "Se il Benevento chiama, Ignazio risponde presente"

Finora sono quattro i colpi di mercato messi a segno dal Benevento: un portiere, due centrocampisti e un attaccante. Operazioni, di livello tenendo conto dell'alto tasso tecnico dei vari Sau, Schiattarella e Kragl, che hanno permesso di completare quasi per intero la rosa di mister Inzaghi. 
 Il quasi riguarda la vacatio che insiste nel reparto degli esterni bassi, un tempo denominati terzini. 
A tal proposito, negli ultimi giorni, si è fatta sempre più insistente la voce che vorrebbe l'ex Milan Ignazio Abate in giallorosso. 
Per saperne qualcosa in più, abbiamo contattato il papà di Ignazio, Beniamino, che tra le altre cose è anche un ex calciatore del Benevento.

Di seguito l'intervista con Beniamino Abate:

- Beniamino, cosa c'è di vero circa l'interesse del Benevento per Ignazio?
"Guarda ho letto e sentito anche io queste voci. Di concreto al momento non c'è nulla, o almeno io e Ignazio non sappiamo nulla. Non so se c'è stata qualche chiacchierata tra il Benevento e Raiola..."

- Nel caso l'interesse fosse confermato e dovesse arrivare la chiamata della società sannita, Ignazio sarebbe interessato? Anche se parliamo di Serie B?
"Certamente, questo non è in discussione. Il Benevento è una grande realtà ormai, ha una società importante. La serie B non sarebbe un problema, assolutamente. Il progetto dei giallorossi è importante e la B credo sia solo di passaggio. Ignazio sarebbe molto felice, per lui poi chiudere la carriera nella squadra della sua terra di origine sarebbe un ulteriore motivo di orgoglio, senza tralasciare che, visto che io ho iniziato in giallorosso la mia carriera, sarebbe come chiudere un cerchio"

- Poi qui c'è anche Inzaghi, vecchia conoscenza di Ignazio.
"Sicuramente. Pippo l'ho sentito ultimamente. È davvero entusiasta di questo primo mese in giallorosso e innamorato del progetto. Ha un'intesa speciale con il Presidente Vigorito e il direttore Foggia. Ha rifiutato diverse offerte per venire al Benevento".