BENEVENTO, OBIETTIVO CITTADELLA: OUT TUIA E TELLO, DENTRO BARBA

22.01.2020 10:36 di Gerardo De Ioanni   Vedi letture
© foto di Carlo Giacomazza/TuttoSalernitana.com
BENEVENTO, OBIETTIVO CITTADELLA: OUT TUIA E TELLO, DENTRO BARBA

Archiviato il pari casalingo ottenuto contro il Pisa, il Benevento ha ripreso ieri la preparazione in vista dell’importante trasferta di Padova dove sabato prossimo affronterà l’ostico Cittadella di Venturato.

Proprio contro i veneti, all’andata, i giallorossi conquistarono la prima vittoria di questo strabiliante campionato. Un 4-1, quello dello scorso 31 agosto, che però non deve essere fuorviante rispetto alla gravosità dell’impegno che attende la truppa di Inzaghi tra, ormai, poco più di 48 ore.

Dopo una breve fase di assestamento, anche quest’anno il Cittadella si sta confermando al vertice del campionato cadetto e tra le candidate alla promozione e per questo non va sottovalutato.

Intanto, come detto in apertura, dopo che parte della squadra nella giornata di lunedì ha svolto solo lavoro defaticante post gara, la troupe di Inzaghi è tornata ad allenarsi in un unico blocco ieri pomeriggio, sostenendo una seduta prevalentemente atletica. Oltre al lungodegente Luca Antei, non hanno preso parte alla seduta nemmeno Alessandro Tuia e Andrès Tello, che sono stati sottoposti “ad esami strumentali in risonanza magnetica nucleare alla gamba sinistra per i postumi dei rispettivi traumi indiretti riportati nella gara di domenica sera”. Entrambi non saranno del match contro il Cittadella e dovranno, la settimana prossima, sottoporsi a ulteriori accertamenti in modo da poter valutarne con maggiore precisione i tempi di recupero.

Sul fronte mercato, è in dirittura d’arrivo la trattativa per Federico Barba. Il calciatore, di proprietà del Chievo ma in prestito al Valladolid in Spagna, sarà il secondo colpo di questo mercato di gennaio. La società giallorossa, che già aveva in mano l’accordo con il difensore, ha trovato anche quello con i clivensi e nelle prossime ore dovrebbe arrivare anche l’ufficialità.

È lui il profilo scelto da Foggia e Inzaghi per andare a rimpolpare la retroguardia sannita ridotta ai minimi termini dagli infortuni e che ora come ora può contare come centrali solo su Caldirola e Volta, oltre che sul giovane Pastina. Ragion per cui il Benevento sta stringendo i tempi in modo da avere Barba già per la sfida del Tombolato.