Foggia: "Il nostro mercato non è finito. Se..."

25.01.2019 22:12 di Gerardo De Ioanni   Vedi letture
© foto di Dario Fico/TuttoSalernitana.com
Foggia: "Il nostro mercato non è finito. Se..."

Il diesse giallorosso, Pasquale Foggia, intervenuto durante la trasmissione Derby condotta da Silver Mele, ha fatto il punto sul mercato del Benevento e sul campionato della Strega in generale.  Queste le sue dichiarazioni:

Crisetig, Caldirole e...una punta? -  "Per noi il mercato non è finito. Sino al 31 saremo vigili su tutti i giocatori che potrebbero fare al nostro caso. Quanto alla punta, vediamo da qui alla fine cosa offrirà il mercato. Al momento siamo contenti dei giocatori presi e della rosa che abbiamo. Insigne? Roberto sta facendo molto bene da seconda punta, sono felice per lui. In avanti abbiamo tutti calciatori importanti e siamo contenti di averli con noi e sicuri che daranno ancora di più nella seconda metà di stagione.

Quando parlo di mercato aperto intendo dire che se all’ultimo giorno di mercato ti capita l’occasione di prendere un grande giocatore lo si prende, indipendente mente dal ruolo".

Crisetig – “E’ un giocatore che ci può fare molto comodo”.

Condizioni Viola, Maggio e Armenteros? Pronti per il Venezia? "Siamo sicuri che su Viola e Maggio stiamo facendo un percorso di recupero giusto che li porterà alla gara col Venezia nella giusta condizione. Samuel ha bisogno di un po’ più di tempo ma non parliamo di tempi lunghi. Si allena già a pieno regime, bisogna solo portarlo ai 90 min. il ragazzo si è messo subito a disposizione del gruppo e si allena alla grande".

Uscite: Puggioni, Costa? – “Non voglio fare nomi, ci stiamo muovendo in base alle esigenze dei calciatori. Qualcuno troverà spazio altrove".

Sinergia Bn – Salernitana? "Col direttore Fabiani, mio direttore ai tempi in cui giocavo a Salerno, ci sentiamo spesso. In questo momento non abbiamo in mente operazioni da fare".

Aspettative – “Ai ragazzi chiedo solo di dimostrare il loro valore che secondo me è alto. Sono tutti giocatori che per la Serie B sono di alto livello. Spero possano dimostrare quanto valgono".

Il turno di riposo – “La sosta per noi non è un bene. Dopo quella di gennaio, avevamo ripreso col Lecce, ora ci fermiamo di nuovo: per noi è un male".