INZAGHI: “NESSUN ALIBI. FISCHIARE CODA NON È DA GENTE MATURA”

07.02.2020 18:35 di Gerardo De Ioanni   Vedi letture
INZAGHI: “NESSUN ALIBI. FISCHIARE CODA NON È DA GENTE MATURA”

Nessun alibi, è chiaro il messaggio che Super Pippo Inzaghi lancia ai suoi ragazzi nel corso della conferenza stampa di presentazione di Cosenza Benevento: “Tuia non ci sarà, avremo qualche assente ma non sarà un problema. Le assenze non dovranno essere un alibi perché anche il Cosenza avrà dei problemi. Sapevamo che nel ritorno sarebbe stato tutto più complicato. Dovremo andare a fare una grande partita. Sarà una sfida difficile perché il Cosenza non merita la classifica che ha. Sarà un bel banco di prova per noi, ma siamo convinti e stiamo in salute. Come sempre, per vincere ci vorrà il miglior Benevento altrimenti avremo dei problemi.

Questa squadra ha dimostrato che può mancare chiunque ma il risultato del campo non cambia. Non si è mai sentita la mancanza di nessuno. Sono ragazzi che in ventidue partite ne hanno persa una. Stanno facendo qualcosa di straordinario. Sanno bene che devono continuare così. Gli attestati devono essere motivo per lavorare sempre di più e meglio. L’andata va dimenticata, abbiamo fatto record incredibili. Adesso però la realtà è che tutti giocano alla morte perché è la fase decisiva della stagione. Dovremo farci trovare pronti”.

SULLA FORMAZIONE – “Ho tante soluzioni e due allenamenti per fare le mie valutazioni. Questa squadra può giocare con tanti moduli diversi, anche 3-5-2 anche se credo che non ci discosteremo dalle ultime uscite perché voglio comunque preservare la nostra identità. Barba e Moncini si stanno inserendo al meglio. Barba giocherà, non so se centrale o terzino. Potrebbe anche giocare Gyamfi a destra, Letizia a sinistra e Barba al centro con Caldirola”.

INSIGNE – “Il suo unico problema è l’aver trovato sulla sua strada un calciatore come Kragl. Insigne non mi ha mai deluso, spesso mi è dispiaciuto non farlo giocare. E’ sempre stato difficile per me mandarlo in panchina. Sa bene che ha la mia fiducia. Con la Salernitana ha fatto una grande partita, la migliore di quest’anno. E’ sempre stato pericoloso, il palo di Importa nasce da un’azione bellissima sua. Deve solo continuare a fare quello che sa fare. Si è sempre allenato bene e così sta facendo. Sono sicuro che risponderà sul campo, ha sempre avuto un bell’atteggiamento ed è amato dai compagni perché si sacrifica sempre per la squadra. Sono sicuro che farà una grande partita”.

SUL COSENZA – “Hanno poco da perdere perchè tutti hanno poco da perdere contro di noi, solo noi abbiamo da perdere. Sono convinto che la squadra si avvicinerà alla partita nel modo giusto. Sicuramente dovremo farlo meglio delle ultime uscite. Sono convinto che la squadra voglia mantenere questo vantaggio, mi auguro che la mentalità sia la solita. Sono 22 partite che questi ragazzi non mi tradiscono spero non lo facciano a Cosenza”.

CODA – "Sta bene, non mi piace sentire i fischi al primo errore. E’ un calciatore che andrà sempre ringraziato. Non è un comportamento da gente matura, saranno stati pochi lo so perché questo è un pubblico fantastico. Coda è un lusso per il Benevento e non si può pensare che sbagli una giocata perché non ha firmato. Io se fossi un tifoso del Benevento, Coda lo applaudirei sempre. Spero sempre che possa restare con noi”.

VOKIC – “E’ stato fermo un po’, mi auguro di poterlo convocare. Potrebbe esserci utile perché è un calciatore che ha grandi qualità. Spero recuperi quanto prima la forma migliore”.