TOTALMENTE DIPENDENTE n.°5: ALLA CONQUISTA DEL PRIMATO...MA NON DICIAMOLO A NESSUNO...

 di Cosimo Calicchio  articolo letto 612 volte
TOTALMENTE DIPENDENTE n.°5: ALLA CONQUISTA DEL PRIMATO...MA NON DICIAMOLO A NESSUNO...

Ed anche questa settimana arriva totalmente dipendente, quando ormai quasi non c'era più tempo perché a poche ore dalla partita che potrebbe regalarci il primato solitario in serie B almeno per una notte e troppo lontano da quella contro la Pro Vercelli che ci ha garantito il secondo posto... come sempre ecco le mie opinioni random e senza filtro sul nostro Benevento e in generale sul campionato di serie B... Vamos 

1) Mi ci sono voluti un paio di giorni abbondanti per riprendermi dalla noia che mi aveva assalito durante il posticipo Verona-Spal. Ricordo di non essermi annoiato così tanto dall'ultimo film di Boldi e Biagio Izzo scelto per caso in una serata da multisala e di cui non ricordo neanche il titolo ... guardando la partita, più mi saliva la noia e più avevo conferma che quest'anno abbiamo tutte le carte in regola per centrare qualcosa di inimmaginabile ... Vamos in scioltezza ... ola dal rione libertà alla stazione...

2) Tornando per un attimo alla gara di Vercelli, primo tempo in verità bruttino ma sicuramente non abbiamo "sofferto" come in maniera agitata voleva far credere a tutti i costi il telecronista di Sky.... complice un terreno di gioco in sintetico, lungo si e no quanto il campo Mellusi, i giallorossi hanno fatto un po' fatica ma alla fine hanno portato a casa i 3 punti ... era la cosa più importante e ci siamo riusciti. Quando vinci gare come queste vuol dire che si può arrivare a vincere anche i campionati. O come si suol dire "queste sono le gare che ti fanno vincere i campionati"...

3) Pezzi... non so se il soprannome Flash urlato dallo speaker durante le formazioni sia proprio il suo o solo un appellativo "appioppatogli" dallo stesso... credo che questo soprannome non lo caratterizzi fino in fondo... proprio perchè sarebbe riduttivo pensare che il buon Enrico faccia solo della velocità, come il famoso supereroe, la sua prerogativa principale ... lui invece zitto zitto anche quest'anno non solo si è conquistato la fiducia del mister di turno ma come accaduto sempre è diventato un perno quasi imprescindibile della squadra ... tra l'altro lo metti in campo dappertutto e lui senza batter ciglio obbedisce e porta a termine il compito affidatogli ... domani sera contro il Bari, complice la squalifica di Lucioni sarà lui il capitano con la fascia al braccio ... meraviglioso ... Vamos Enrico!

4) Ed eccola che ritorna... La solita disputa tra occasionali e abituali ... e che 2 palle... ogni qual volta che ci si avvicina ad un appuntamento in cui si prevede una massiccia affluenza di pubblico si riaccendono specialmente sui social le solite puerili scaramucce tra chi ti ricorda di aver partecipato alle trasferta di Calitri e di Avezzano e chi magari quella domenica di tanti anni fa era intento a quell'ora a fare pausa pranzo con polpettine svedesi tra l'acquisto di una lampada e un mobile all'Ikea ... basta per cortesia .. basta ... avete rotto letteralmente le palle... non se ne può più con sta storia. Anzi dirò di più, preparatevi perché se tutto va come ci auguriamo, l'anno prossimo ci ritroveremo tutte le domeniche (perché si ritornerà spesso a giocare di domenica) con questo dolcissimo problema e cioè quello di avere lo stadio strapieno... com'on ...

5) Tra l'altro vorrei far notare ai "puristi abituali" che in confronto all'anno scorso abbiamo "trasformato" almeno 3000 occasionali in abituali, tenendo presente che da una media di circa 4000 presenze siamo passati ad una di circa 7000 abbondanti... questo significa che l'obiettivo per il prossimo futuro sarà quello di "convertire" almeno altri 3000 tifosi da occasionali e abituali ... e questa "conversione" avviene solo ed esclusivamente a suon di vittorie e promozioni ... ah quel carro dei vincitori quanto è comodo e bello ... ma a noi che ce frega... tendiamo la mano a chiunque, facciamo posto e facciamo salire tutti a bordo... 

6) Il Bari, ecco il Bari, che non è sicuramente la squadra incontrata nel girone di andata, ma che comunque era già forte... diciamo che è un Bari diverso, con un allenatore diverso e qualche calciatore diverso. A me obiettivamente non ha fatto una grandissima impressione la settimana scorsa anche perché sembra una squadra che in alcune fasi di gioco può peccare di presunzione forse a causa dell'atteggiamento come di "specchiarsi" che assale inconsciamente qualche interprete biancorosso che obiettivamente con la serie B non c'entra niente... beh, in quei momenti forse la cazzimma dei nostri potrà avere la meglio e far pendere la bilancia dalla nostra parte ... staremo a vedere...

7) Dalle pagine social sembra che molti tifosi biancorossi stiano "pompando" in maniera esponenziale la sfida, e fin qui ci sta. Negli ultimi giorni a loro si sono uniti anche diversi calciatori baresi che chiamano a raccolta il pubblico cercando di caricarsi l'un l'altro. Beh, da parte nostra tutto questo non può che farsi anche piacere ed inorgoglirci. Vuol dire che in meno di un anno già ci siamo fatti valere rappresentando di fatto uno scoglio duro da superare è un campo difficile in cui giocare. Già questo come obiettivo centrato al primo anno di serie B non è niente male.

8) Lucioni, il capitano. Che peccato non poterlo vedere in campo domani sera al Vigorito. Dopo ben 433 giorni ci è voluta una squalifica per fermarlo. Dalla tribuna cercherà di essere vicino ai suoi compagni ma indubbiamente l'assenza del
Capitano e' pesante. Speriamo che chi lo sostituirà possa dare quel contributo importante che il capitano da qualche anno a questa parte garantisce di default in tutte le gare disputate. 

9) Bagadur si Bagadur no. Come tifoso e giornalista capirò e rispetterò qualsiasi scelta farà mister Baroni di cui mi fido ciecamente. Indubbiamente scegliere di mandare in campo Pezzi di fianco a Camporese significherebbe non mandare in campo neanche in questa occasione il forte centrale che sino ad oggi è tra i difensori a disposizione, quello meno utilizzato. Ma d'altronde qui bisogna scegliere anche chi può dare garanzia al 100% in una gara da far tremare i polsi e in cui forse l'innesto anche di un giocatore dal carattere forte come Lopez potrebbe tornare utile. Quindi se Bagadur non dovesse scendere in campo come sostituto naturale del capitano non registrerei la scelta come una bocciatura per il forte difensore, ma solo una situazione di opportunità data dall'importanza del match e dalla forma di ogni singolo calciatore.

10) Ad aumentare l'importanza della gara in maniera esponziale e ad accendere ancora di più la partita ci si è messo di mezzo anche un qualcosa che potrebbe essere conquistato dai giallorossi con una vittoria, ovvero niente poco di meno che il primato in classifica, e seppur per una notte, anche in solitario. Insomma non sarebbe un primato "normale". Sarebbe il primato nel campionato di serie B, alla prima apparizione della strega in cadetteria. Bene, detto questo, facciamo finta tutti insieme di non saperlo per cercare di "calmarci" un po'. Ma è indubbio che solo a pensarci l'adrenalina ti sale di colpo. E penso che sia anche normale.

In attesa che arrivi domani sera torno a lavorare, cercando di non pensare che l'anno prossimo da queste parti potrebbe arrivare la Juve o il Milan. Vamos.