9^ giornata d'andata: Pisa-BENEVENTO:2-0 (Perna al 5° p.t e al 3° s.t.)..TERZA SCONFITTA CONSECUTIVA IN TRASFERTA,PER IL BENEVENTO E' NOTTE FONDA!

All'Arena Garibaldi di Pisa, cala la notte più nera sul Benevento di Gianni Simonelli. A parziale "giustifica" soltanto le numerose assenze, ma quanto poco si è visto...
23.10.2011 16:50 di Marcello Mulè  articolo letto 623 volte
9^ giornata d'andata: Pisa-BENEVENTO:2-0  (Perna al 5° p.t e al 3° s.t.)..TERZA SCONFITTA CONSECUTIVA IN TRASFERTA,PER IL BENEVENTO E' NOTTE FONDA!

Pisa (4-4-1-1): Pugliesi; Audel Bizzotto (Ton), Obodo, Benedetti; Gatto (Ilari), Scampini, Raimondi (Lanzolla), Favasuli; Strizzolo, Perna. A disp.: Sepe, Ton, Lanzolla, Ilari, Berardocco, Tremolada, Perez. All.: Dino Pagliari.

BENEVENTO (4-4-2): Baican; Pedrelli (Kanoutè), Siniscalchi, Signorini, Anaclerio; D'Anna (Carretta), Rajcic, De Risio, Cia (Falzarano); Altinier, Vacca. A disp.: Mancinelli, Candrina, Rinaldi, Piroli, Falzarano, Carretta, Kanoutè. All.: Gianni SIMONELLI

Arbitro: Riccardo Ros di Pordenone; assistenti Cristian De Franco di Udine e Alessio Tolfo di Pordenone

Marcatori: 5° p.t. e 3° s.t. Perna (Pi);

Ammoniti: Benedetti e Perna (Pi); Cia e Altinier (Bn).

Angoli: 6 a 3 per il Benevento

Recupero: 2' nel primo tempo; 4' nel secondo tempo.

Note: Giallorossi con il lutto al braccio per la morte del fratello del calciatore Sy. Un minuto di raccoglimento in memoria del giovane scomparso. Cielo parzialmente coperto con temperatura mite. Terreno di gioco in pessime condizioni. Spettatori poco più di un migliaio con qualche decina di tifosi sanniti tra settore ospiti con tanto di striscioni e tribuna centrale. Pisa nella tradizionale divisa nerazzurra,Benevento in casacca bianca e bande oblique giallorosse.

Benevento in Toscana con la squadra largamente rimaneggiata. Oltre alle assenze di Grauso, Cipriani, La Camera e Sy, ultimo a dare forfait Pintori, che ha accusato delle noie al termine della rifinitura del sabato. In panchina debutto del giovanissimo Kanoutè.

Il primo tempo: pronti via, Siniscalchi sbaglia e Baican deve murare letteralmente un tiro di Perna, dopo solo un minuto. Pochi secondi dopo ancora Baican a terra su traversone insidioso dalla sinistra. Minuto cinque, il Pisa ruba palla e Perna dai trenta metri segna un eurogoal con un tiro potente nel sette, imprendibile per Baican. E' 1 a 0. All'ottavo minuto ancora Baican decisivo su tiro ravvicinato di Gatto con palla in corner. Si vede il Benevento al diciassettesimo minuto con una buona apertura di De Risio per Anaclerio che però sbaglia il cross. Ventiquattresimo, De Risio cincischia troppo e il Pisa ruba il pallone andando subito al tiro con Obodo, sfera al lato. Primo tiro dei giallorossi con D'Anna, decentrato, Pugliesi para a terra in due tempi. Al ventisettesimo Altinier si  incunea e tocca d'esterno, palla deviata in angolo ma sfiora il palo a destra del pipelet di casa.Trentesimo, gira di testa Strizzolo su calcio d'angolo, palla alta di poco. Trentaseiesimo,buono il taglio di Vacca per Ciaanticipato di un soffio da Benedetti e palla in out. Quarantesimo, azione prolungata del Benevento innescata da Vacca, con palla che attraversa ripetutamente lo specchio della porta  pisana, alla fine il tiro di D'Anna è ribattuto dalla schiena di un difensore nerazzurro. Dueminuti di recupero e Ros manda tutti al riposo.

Seconda frazione: al secondo minuto Baican esce di testa su un lancio lungo del Pisa, ma dopo solo un minuto errore clamoroso della difesa giallorossa che si lascia infilare ancora da Perna, da solo al centro, su appoggio in corsa di Strizzolo: è 2 a 0. E' notte fonda... Al tredicesimo si vede il Benevento con Altinier anticipato in corner in area piccola. Al ventesimo esordio assoluto per il diciottenne Kanoutè nel Benevento. Al ventiquattresimo miracolo di Baican su calcio di punizione a giro di Favasuli, palla alzata in corner. Mezz'ora della seconda frazione, si rivede il Benevento con Vacca: il suo diagonale si perde di poco alla sinistra di Pugliesi. La partita va spegnendosi come intensità ed è continuamente spezzettata dai falli sistematici di entrambe le squadre. La gara finisce così, un autentico calvario per tifosi e società giallorossa. La strada verso la salvezza inizia a farsi davvero difficile. certo, il Benevento visto oggi può solo pensare ad una salvezza tranquilla, ma bisognerà davvero lottare.