Serie B, Giudice Sportivo: 3 giornate a Gerbo, 1 a Improta; ammende per Foggia, Benevento e Padova

10.000 euro di ammenda per Foggia e Benevento
24.02.2019 14:33 di Gerardo De Ioanni  articolo letto 388 volte
Serie B, Giudice Sportivo: 3 giornate a Gerbo, 1 a Improta; ammende per Foggia, Benevento e Padova

Sono dieci i calciatori squalificati dopo la 25esima giornata di campionato di Serie B. Tre turni di stop per Gerbo del Foggia per il fallo di reazione su Costa del Benevento; stop, di una giornata, anche per il giallorossso Riccardo Improta che era diffidato e salterà  la gara casalinga con il Pescara di martedì prossimo. Questo l'elenco completo: 

CALCIATORI ESPULSI

SQUALIFICA PER TRE GIORNATE EFFETTIVE DI GARA

GERBO Alberto (Foggia): per avere, al 44° del primo tempo, con il pallone non a distanza di giuoco, colpito un calciatore avversario con un calcio alla coscia; infrazione rilevata da un Assistente.


SQUALIFICA PER DUE GIORNATE EFFETTIVE DI GARA

MONTALTO Adriano (Cremonese): per comportamento gravemente antisportivo, perché, al 46° del secondo tempo, a giuoco fermo, in reazione ad un fallo subito, colpiva un calciatore avversario con una piede sulla coscia.

SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA

CASASOLA Tiago Matias (Salernitana): doppia ammonizione per comportamento scorretto nei confronti di un avversario.

DERMAKU Kastriot (Cosenza): per avere commesso un intervento falloso su un avversario in possesso di una chiara occasione da rete.

EMPEREUR Alan (Hellas Verona): doppia ammonizione per comportamento scorretto nei confronti di un avversario.

MACHACH Zinedine (Crotone): per avere, al 35° del secondo tempo, assunto un atteggiamento irrispettoso nei confronti del Direttore di gara.

CALCIATORI NON ESPULSI

SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA

DRUDI Mirko (Cittadella): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione).

IMPROTA Riccardo (Benevento): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione).

JELENIC Enej (Carpi): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione).

MUNGO Domenico (Cosenza): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione).

Ammenda di € 10.000,00: alla Soc. BENEVENTO per avere suoi sostenitori, nel corso del primo tempo, lanciato diversi petardi e fumogeni sia nel recinto di giuoco sia nel settore occupato dai sostenitori avversari, costringendo l'Arbitro ad interrompere la gara per due volte nell'arco di circa due minuti; sanzione attenuata ex art. 14 n. 5 in relazione all'art. 13, comma 1 lett. b) CGS, per avere la Società concretamente operato con le Forze dell'Ordine a fini preventivi e di vigilanza.

Ammenda di € 10.000,00: alla Soc. FOGGIA per avere suoi sostenitori, nel corso del primo tempo, lanciato diversi petardi e fumogeni sia nel recinto di giuoco sia nel settore occupato dai sostenitori avversari, costringendo l'Arbitro ad interrompere la gara per due volte nell'arco di circa due minuti; sanzione attenuata ex art. 14 n. 5 in relazione all'art. 13, comma 1 lett. b) CGS, per avere la Società concretamente operato con le Forze dell'Ordine a fini preventivi e di vigilanza.

Ammenda di € 5.000,00: alla Soc. PADOVA per responsabilità diretta, in relazione al comportamento tenuto al termine della gara dal proprio Presidente.