Serie B, le decisioni del Giudice sportivo: sei gli squalificati. Ammende per Pescara, Salernitana e Livorno

13.05.2019 15:40 di Gerardo De Ioanni   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Serie B, le decisioni del Giudice sportivo: sei gli squalificati. Ammende per Pescara, Salernitana e Livorno

Queste le decisioni del Giudice Sportivo dopo l'ultima giornata di campionato: 

SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA:

ALMICI Alberto (Hellas Verona): doppia ammonizione per comportamento scorretto nei confronti di un avversario. BUONGIORNO Alessandro (Carpi): doppia ammonizione per comportamento scorretto nei confronti di un avversario.

CALCIATORI NON ESPULSI SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA ED AMMENDA DI € 1.500,00 MATEJU Ales (Brescia): per avere simulato di essere stato sottoposto ad intervento falloso in area di rigore avversaria; già diffidato (Quinta sanzione).

SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA:

 CAPPELLETTI Daniel (Padova): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Decima sanzione). DOMIZZI Maurizio (Venezia): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Decima sanzione). MAZZOCCO Davide (Padova): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione).

Ammenda di € 5.000,00 : alla Soc. PESCARA per avere, suoi sostenitori, nel corso del primo tempo, utilizzato un fischietto che disturbava il regolare svolgimento della gara, costringendo l'Arbitro a richiedere l'effettuazione dell'annuncio fonico.

Ammenda di € 5.000,00 : alla Soc. SALERNITANA per avere suoi sostenitori, nel corso del primo tempo, lanciato nel recinto di giuoco numerosi petardi; sanzione attenuata ex art. 14 n. 5 in relazione all'art. 13, comma 1 lett. b) CGS, per avere la Società concretamente operato con le Forze dell'Ordine a fini preventivi e di vigilanza.

Ammenda di € 2.000,00 : alla Soc. LIVORNO per avere suoi sostenitori, al 42° del secondo tempo, lanciato nel recinto di giuoco un petardo; sanzione attenuata ex art. 14 n. 5 in relazione all'art. 13, comma 1 lett. b) CGS, per avere la Società concretamente operato con le Forze dell'Ordine a fini preventivi e di vigilanza.