BARONI dopo Benevento-Vicenza:"Ho fatto i complimenti alla squadra, a Cesena come se fosse l'ultima!"

 di Redazione TuttoBenevento  articolo letto 399 volte
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
BARONI dopo Benevento-Vicenza:"Ho fatto i complimenti alla squadra, a Cesena come se fosse l'ultima!"

Al termine di Benevento-Vicenza ecco le parole di mister Baroni: "Sono un po' arrabbiato per alcuni episodi che ci hanno penalizzato, credo almeno 2 e arrabbiato anche per il poco recupero. La squadra però è viva, abbiamo ritrovato anche alcuni giocatori e se continueremo a batterci così torneremo a vincere. Manca la concretezza davanti alla porta ma c'è voglia di far bene, i ragazzi avevano il fuoco dentro, ho letto nei loro occhi la voglia di tornare a fare risultato. Per questo alla fine ho fatto i complimenti alla squadra. Ci manca solo la vittoria. Gli episodi ci stanno penalizzando, a Brescia abbiamo perso con 1 tiro in porta, con il Cittadella con 2. Ma la squadra si è battuta con il piglio che volevo io. Abbiamo giocato senza paura e con coraggio, manca quel pizzico di convinzione, ma noi non vogliamo lasciare nulla di intentato per arrivare all'obiettivo che non era preventivato all'inizio, ma per quello che abbiamo fatto sarebbe meritato e quindi dobbiamo conquistarcelo." "Bisogna che chi va in campo dia tutto, si è mosso bene anche Puscas, quindi anche se mancheranno Ceravolo e Lopez, cercheremo di dare il meglio. Cesena e' un campo difficile, è importante che la squadra ritrovi vigore, ritmo e voglia e anche qualche giocatore in più." "Oggi abbiamo giocato nella maniera a noi congeniale a questa squadra ma non credo che poi il sistema di gioco sia importante, il fatto è che noi abbiamo preso qualche gol di troppo su palle inattive." "Il 3-4-3 è un'opzione che può venirci comoda quando ci manca qualche giocatore, ma poi quando vai sotto diventa difficile. La critica la posso convincere solo con i risultati. Chi ha avuto la continuità sta davanti, le prime 3 hanno risorse diverse, sfruttano i calci piazzati, a volte sanno anche non fare la partita, noi questo non sappiamo farlo. Ma io rimango molto fiducioso, dobbiamo giocarci la partita di Cesena come se fosse l'ultima."