Bucchi: "E' giunto il momento che chi ama questa squadra lo dimostri"

Il tecnico in conferenza stampa si dice felice per le parole della Curva Sud e fa anche lui un appello ai tifosi, ricordano loro che c'è bisogno di tutti.
24.05.2019 15:10 di Gerardo De Ioanni   Vedi letture
 Bucchi: "E' giunto il momento che chi ama questa squadra lo dimostri"

Queste le dichiarazioni di mister Bucchi alla vigilia della gara di ritorno contro il Cittadella, valida per le semifinali dei play-off: “Domani affronteremo una squadra forte. Una squadra che sa bene cosa fare in campo. Loro si conoscono molto bene, sanno giocare e sono molto insidiosi. Dobbiamo far finta che la partita di andata non esista. Giocheremo come se si fosse sullo 0-0. Dobbiamo pensare a vincere.

Asencio è appena rientrato in gruppo e domani ci sarà. Ha avuto una stagione travagliata purtroppo. Ha grande voglia di dare il suo contributo. Tutti sono in grado di giocare, scenderà in campo la formazione che, secondo me, ci può portare alla vittoria. Solo Del Pinto è un po’ più indietro, lo stiamo aspettando. Ogni giorno migliora.

Abbiamo diverse opzioni per sostituire Armenteros (squalificato n.d.r.): può giocare Insigne ma anche uno tra Buonaiuto e Improta. Logicamente chiunque giocherà di questi tre avrà caratteristiche diversa da Samuel. Dovremo essere bravi a sfruttare le loro capacità.

Le parole di Insigne nel post Cittadella sono state perfette. Uno che è contento di non giocare non può fare il calciatore. E’ giusto che non condivida le mie scelte ma che, ovviamente, le accetti. Solo entrando come ha fatto lui un allenatore può ricredersi.

Contro squadre che cercano di soffocare le nostre fonti di gioco, potremmo anche giocare con un doppio play. Viola e Crisetig sono bravissimi ad abbassarsi a turno e mettere in difficoltà gli avversari.

Ho chiuso i ragazzi nello spogliatoio e gli ho detto che non c’è domani. Sabato per noi è presente e futuro. Scendiamo in campo per vincere e basta.

Armenteros non l’ho visto dopo nel post gara: è stato furbo a non farsi trovare. A caldo avremmo commesso degli errori entrambi. Samuel è una persona dalla grande sensibilità ed era dispiaciuto nei confronti di tutti coloro che ripongono tanta fiducia in lui. Per fortuna la sua ingenuità non ci è costata cara. Sperando non ci pesi domani.

Mi ha fatto enorme piacer eleggere le parole della Curva Sud. Vuol dire che ci siamo guadagnati qualcosa. Mi accodo anche io a loro e dico: chi ama questa squadra è il momento di dimostrarlo. Siamo tutti uniti per raggiungere un grande obiettivo. Serve l’aiuto di tutti, però".