Bucchi post Lecce-Benevento: "Ottima gara ma dobbiamo essere più precisi. Creiamo molto ma finalizziamo poco. Sul mercato..."

19.01.2019 17:41 di Gerardo De Ioanni  articolo letto 277 volte
© foto di PhotoViews
Bucchi post Lecce-Benevento: "Ottima gara ma dobbiamo essere più precisi. Creiamo molto ma finalizziamo poco. Sul mercato..."

Al termine della gara tra Lecce e Benevento, terminata 1-1, mister Bucchi ha analizzato la partita parlando ai microfoni di Ottchannel. Queste le sue parole: 

Analisi partita – “Ottima gara da parte nostra. Il Lecce è una signora squadra, onestamente avevo pronosticato potesse essere la rivelazione di questo campionato. Abbiamo commesso troppi errori tecnici ma non è facile andare a Lecce e creare così tanto. Punto importante secondo me.

Mancata qualità?  – “Sono d’accordo, quando parlo di qualità non parlo mai di un solo reparto. Di Chiara sinora è stato il nostro regista difensivo. Oggi, cosa strana per Gianluca, l’ha fatto con poca qualità. Lo stesso Coda ha sbagliato degli appoggi, Letizia è stato arruffone nel primo tempo. Le nostre azioni devono essere di squadra. Secondo me ci muoviamo bene ma siamo troppo imprecisi. Creiamo tanto ma finalizziamo troppo poco. Bisogna migliorare. Anche Tello, Improta, Letizia possono far gol. Coda, Insigne, Armenteros, devono darci di più in termini di gol fatti. Dobbiamo segnare di più se vogliamo scalare posizioni. Alle volte hai una sola occasione e devi buttarla dentro. Se vogliamo salire id livello dobbiamo migliorare in queste cose.

Rigore non dato – “Questo rammarica. Gli episodi condizionano le partite ma anche la classifica. Così col Verona e col Brescia. Noi chiediamo solo di ricevere il giusto, null’altro. Non ci siamo mai lamentati. Dobbiamo solo sperare che un pizzico di fortuna inizi a girare anche dalla nostra. Parliamo sempre e solo di fatti concreti non di situazioni dubbie. Il rigore di oggi era netto, così come col Brescia. Speriamo che alla prossima ce lo fischino”.

Mercato – “Le mie indicazioni le conoscete, vogliamo giocatori che aumentino la qualità. Il mercato poi è strano, è fatto di occasioni. Magari qualcuno che fino a ieri era contento di stare qui ci dice di voler andar via o viceversa. Io ho chiesto alla società di prendere solo giocatori di qualità perché vogliamo migliorare. Se possiamo migliorare io sono il primo ad essere contento. Questo è, comunque, un organico forte, che ha fatto 30 punti, al netto degli episodi arbitrali e degli errori commessi da noi. Se arriverà qualcuno che ci porta quel qualcosa in più saremo tutti contenti”.