DALLA SALA STAMPA dopo Benevento-Chievo, DE ZERBI:"Il mio obiettivo adesso è fare 2 vittorie e mettersi subito a -5, così si che cambiano le cose"

 di Redazione TuttoBenevento  articolo letto 859 volte
DALLA SALA STAMPA dopo Benevento-Chievo, DE ZERBI:"Il mio obiettivo adesso è fare 2 vittorie e mettersi subito a -5, così si che cambiano le cose"

Ecco le parole di De Zerbi: 

"Ciciretti ha avuto un problema muscolare al quadricipite che valuteremo nei prossimi giorni. Lunedì faremo il punto della situazione, sono un po' malconci, lui, Parigini, Costa. Recuperabili Cataldi, Letizia, Del Pinto."

"L'ho detto un po' di tempo fà, a me piace allenare una squadra che giochi la palla e che abbia il sangue, tutte e 2 le cose si possono dare e si devono dare sempre. Poi si può perdere lo stesso, ma la differenza la fà il modo. Da quando sono arrivato la mia squadra ha fatto sempre buone prestazioni, poi amnesie, distrazioni però siamo sempre stati in partita."

"Dobbiamo stare lucidi, capire innanzitutto che si apre un mercato determinante, non si devono spostare le idee per questa partita, cercare di costruire una squadra, rifinire una squadra che dia prima di tutto un sorriso a tutti e poi che possa fare un tot di punti, poi vediamo che succede. Questo per gli altri, per me la speranza invece è fare 2 vittorie ed essere a -5 dalla quart'ultima che sposta il mondo."

"Può cambiare tutto questa partita, il mercato è sempre in movimento, ma non vorrei che la vittoria di oggi cancelli i ragionamenti, e vinto la prima partita nell'ultima del girone di andata, da ridere non c'è niente ma solo da rimboccarsi le maniche. Coda l'ho sempre detto, se ha l'atteggiamento giusto, il sangue, gioca, se mi dimostra altre cose non gioca. A me che parli il procuratore o qualche altro non mi interessa. Allenare Viola è solo un piacere, non l'ho mai messo sul mercato."

"Del valore di Brignola, siamo tutti consapevoli, è un ragazzo del '99. Non dico che vada gestito, ma sono frasi da furbi che usano altri. Io dico che lui troverà spazio, perchè è bravo ed ha sangue. Uso questo aggettivo così capite bene a cosa mi riferisco."

"Giocavamo 3-4-3 e quando non avevamo palla 3-5-2, abbiamo un ordine un equilibrio, ovviamente quando corriamo anche tutti."

"Con la Lazio, a Torino, con il Sassuolo, Cagliari, Bergamo, Udine, con la Spal, a Genova, c'è sempre stato qualcosa, quindi le rigiocherei tutte."

"Lucioni è un giocatore molto sottovalutato, a Foggia l'ho cercato, che poteva giocare in serie A da 10 anni, riesce a far stare sicuri tutti la dietro, oltre alla sua prestazione, un giocatore che parla, ma anche Costa, Djimsiti e Belec stanno facendo bene."

"Con me, non è giiusto parlare di prima, ma penso che abbiamo messo sempre l'anima, a volte può essere che all'esterno non è sembrato, ma quando si perde sempre poi è ovvio che qualcuno può pensare che non si combatte."

"C'è da venire il primo gennaio già proiettati bene per la partita con la Sampdoria, che è fortissima, allenata da un'allenatore che stimo tanto, prepareremo la settimana per vincere."