DE ZERBI:"Con il Sassuolo comincia un mini campionato, ci sarà da fare una corsa forte, ma ci proveremo!

 di Redazione TuttoBenevento  articolo letto 519 volte
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
DE ZERBI:"Con il Sassuolo comincia un mini campionato, ci sarà da fare una corsa forte, ma ci proveremo!

"Cercavo questo atteggiamento, eravamo venuti qua con l’intenzione di fare una partita dignitosa e ci siamo riusciti. Abbiamo portato 2000 persone con noi,  e per questo bisogna entrare a testa alta, e avere l’orgoglio personale per cullare dentro di te la possibilità di fare risultato, era questo quello che avevo chiesto ai ragazzi, di avere lo spirito, la fame e la cattiveria giusta quella che chi è meno forte deve sempre dimostrare. La Juve la fame e la cattiveria la dimostra sempre."

"Adesso con il Sassuolo comincerà un campionato ridotto in termini di partite che ci vedrà partire con un gap di 8 punti che non sono irrecuperabili: guardate il Crotone, domenica scorsa ha battuto la Fiorentina e ieri si è imposto a Bologna. Ecco anche noi dobbiamo pensare di poter fare punti con tutte. Adesso la sosta ci servirà a recuperare un po’ tutti: Iemmello, Costa e D’Alessandro, sta migliorando la tenuta fisica di Cataldi, Ciciretti e Chibsah, Antei deve crescere ancora. Non dobbiamo caricare di troppa pressione le partite, ma credo che possiamo invertire la rotta. Quando ho firmato 2 settimane fa ho pensato che questa squadra può chiudere almeno quart’ultima poiché se l può giocare almeno con altre 3. Non ho fatto un contratto a lunga scadenza, ho voluto solo 8 mesi, perché credo che questa squadra al completo e al netto degli infortuni può salvarsi. Ci sarà da fare una corsa forte perchè gli altri partono avvantaggiati ma ci proveremo fino alla fine."

"Faccio i complimenti a tutti i miei giocatori. Ad un certo punto ci siamo abbassati tanto per la loro forza anche perché non avevamo grandi contropiedisti e quindi dovevamo provare a gestire meglio la palla, la dovevamo congelare. Ovvio che poi nei duelli, la fisicità della Juve ti sposta, nei contrasti, nel contatto. Ma credo che abbiamo fatto una buona prestazione e bisogna ripartire da questa."