COORD. MEDICI SERIE A: "BISOGNA MODIFICARE LA QUARANTENA. APRIRE GLI STADI? FATTIBILE..."

03.06.2020 12:52 di Gerardo De Ioanni Twitter:    Vedi letture
COORD. MEDICI SERIE A: "BISOGNA MODIFICARE LA QUARANTENA. APRIRE GLI STADI? FATTIBILE..."

Non spetta a noi decidere - spiega Gianni Nanni, coordinatore dei medici sportivi della Serie A -, ma al governo, al Cts”. Il tema è quello ormai noto della quarantena di squadra che, ricordiamo ancora una volta, resta l’unico vero scoglio per la conclusione dei campionati, i quali, una volta ripresi, rischiano, stante le attuali prescrizioni, di interrompersi nuovamente.

Un rischio piuttosto concreto, come sottolinea lo stesso Nanni: “È evidente che se le cose continueranno a migliorare si potrà arrivare a un alleggerimento del protocollo. Altrimenti il rischio della sospensione è sempre presente. Con la quarantena così com’è concepita oggi, in caso di positività si isola il contagiato e si mandata in ritiro per quattordici giorni il resto della squadra che non deve avere contatti con il mondo esterno. Giocando ogni tre giorni, saltano 5 partite, matematico”.

Altro tema caldo è quello della riapertura degli stadi, di cui ancora non si discute in maniera seria: “Riaprono i cinema, i teatri, non vedo perché non si dovrebbe riportare il pubblico negli stadi, naturalmente per gradi, e sarebbe comunque un bel progresso. Disciplinare gli ingressi non sarà così semplice, ma è fattibile”.