CURVA SUD: "NO ALLA RIAPERTURA PARZIALE DEGLI STADI"

04.09.2020 15:26 di Nausicaa Palombi   Vedi letture
© foto di Insidefoto/Image Sport
CURVA SUD: "NO ALLA RIAPERTURA PARZIALE DEGLI STADI"

A poco più di due settimane dall’inizio del campionato, la serie A, dopo il sorteggio dei calendari, si sta delineando. L’unico punto interrogativo riguarda la presenza o meno degli spettatori allo stadio. L’obiettivo è quello di restituire la giusta atmosfera, vivacità e colore, caratteristiche perse da ormai troppo tempo causa covid-19. Il presidente del Coni, Giovanni Malagò, durante la presentazione del premio internazionale Fair Play Menarini a Roma, è sembrato essere predisposto alla riapertura per i soli abbonati, ritendendola una soluzione adeguata, in quanto è possibile trovare un giusto rapporto con la capienza degli impianti. Inoltre, per chi possiede l’abbonamento non è permesso seguire la propria squadra in trasferta. Alcune squadre si stanno già adoperando per realizzare un piano su misura del proprio stadio, che rispetti le regole e che prevenga la diffusione di contagi. In primis la Juventus, che già da luglio, è all’opera per poter ospitare i tifosi bianconeri si dalla prima giornata di campionato. Venendo al Benevento, anche qui la speranza di poter riaprire le porte ai tifosi è immane. La società sta lavorando per trovare un escamotage che permetta ai sostenitori più accaniti di supportare i giallorossi allo stadio.

A tal proposito la curva sud si è espressa: “Le porte chiuse non fermano la nostra passione. La voglia di essere protagonisti sugli spalti è sempre più forte, ma purtroppo siamo costretti a fare i conti con dei problemi più grandi di noi che ci vietano di vivere come vorremmo l’amore per i colori giallorossi. Vogliamo comunque esprimere la nostra vicinanza e il nostro sostegno al Benevento Calcio con la richiesta di dare il via alla campagna abbonamenti, nonostante l’incertezza legata alla riapertura degli stadi. Ogni singolo tifoso potrebbe versare un anticipo sul prezzo totale da utilizzare per l'acquisto delle possibili tessere dell’attuale stagione o, al limite, del prossimo anno. E’ un gesto simbolico: la somma totale sarà irrilevante rispetto ai costi del club, ma è un modo per confermare l’appoggio alla società e per sottolineare quanto si stiano apprezzando i sacrifici fatti per conquistare la serie A e, soprattutto, per cercare di preservarla attraverso l’attuale campagna acquisti. Cogliamo l’occasione per esprimere il dissenso nei confronti dell’ipotesi di parziale riapertura degli stadi. Se dovesse accadere, non riusciamo a capire quale sarà il criterio per la scelta di chi potrà essere presente sugli spalti, con il rischio di favorire possibili sostenitori di altre squadre che soffierebbero il posto a chi segue il Benevento da sempre. Non ha senso, inoltre, mantenere le distanze o assistere alle gare con le mascherine, senza fornire alcun incitamento a chi indossa la maglia giallorossa. La Curva Sud, se tutto ciò dovesse concretizzarsi, continuerà a restare fuori in attesa di tempi migliori, quando finalmente tornerà tutto alla normalità.”
Si spera, quindi, di ritornare il prima possibile alla normalità per poter assistere alle spettacolari coreografie, note, dopo la scorsa stagione in A, a tutta l’Italia.