GIUDICE SPORTIVO: UN TURNO PER TELLO, AMMENDE PER VIOLA E PER IL BENEVENTO

22.10.2019 14:09 di Gerardo De Ioanni   Vedi letture
© foto di Nicola Ianuale/TuttoSalernitana.com
GIUDICE SPORTIVO: UN TURNO PER TELLO, AMMENDE PER VIOLA E PER IL BENEVENTO

Sono sei i calciatori fermati dal Giudice Sportivo dopo l’ottava giornata di campionato di Serie B. Due turni di stop per Giglione del Crotone; uno per il giallorosso Tello, per Arini della Cremonese, Carraro del Perugia, Petrucci dell’Ascoli e Perticone del Cittadella.

Nuova ammenda, di 2.000euro, per la società giallorossa per avere suoi sostenitori, nel corso della gara, acceso nel proprio settore alcuni fumogeni; sanzione attenuata ex art. 29, comma 1 lettera b) CGS, per avere la Società concretamente operato con le Forze dell'Ordine a fini preventivi e di Vigilanza”. Medesima sanzione anche per Cittadella, Cosenza e Juve Stabia.  Ammenda di € 5.000,00, invece, per il Pisa a titolo di responsabilità oggettiva, “per avere propri raccattapalle sistematicamente rallentato, nel corso del secondo tempo, la regolare ripresa del giuoco. La situazione non migliorava nonostante le sollecitazioni dell'Arbitro e del Quarto Ufficiale ai dirigenti della squadra”.

Ammenda di 1.500 euro anche per Nicolas Viola "per avere simulato di essere stato sottoposto ad intervento falloso in area di rigore avversaria".

Squalifica di tre giornate e 5000 euro di ammenda, invece, per il d.s. giallorosso Pasquale Foggia "per avere, 5° del primo tempo, rivolto al Direttore di gara espressioni irriguardose; infrazione rilevata dal Quarto Ufficiale; inoltre, alla notifica del provvedimento di espulsione, indirizzava all'Arbitro epiteti insultanti reiterando tale atteggiamento mentre usciva dal recinto di giuoco" e due turni di stop per il team manager Alessandro Cilento "per avere, al 46° del secondo tempo, rivolto espressioni insultanti agli Ufficiali di gara; infrazione rilevata dal Quarto Ufficiale."