INZAGHI: “NON ERAVAMO IL SOLITO BENEVENTO, MEGLIO NELLA RIPRESA. C’È RAMMARICO”

19.01.2020 23:58 di Gerardo De Ioanni   Vedi letture
INZAGHI: “NON ERAVAMO IL SOLITO BENEVENTO, MEGLIO NELLA RIPRESA. C’È RAMMARICO”

C’è rammarico perché abbiamo regalato mezz’ora al Pisa”. Esordisce così mister Inzaghi ai microfoni di Ottochannel nel post Benevento – Pisa, terminata 1-1. “Sapevo – continua il tecnico - che la prima dopo la sosta sarebbe stata complicata. Alla fine Montipò non ha fatto una parata e ci siamo fatti gol da soli. Non siamo più abituati a pareggiare. Non eravamo i soliti, ci può stare. Nel secondo tempo poi ci siamo ripresi e abbiamo avuto diverse occasioni. Peccato non averle sfruttate. Oggi non era giornata, anche gli infortuni non ci hanno aiutato. Tuia speriamo non sia nulla di che, vedremo. Tello ha avuto un problema al polpaccio. La cosa che più mi preoccupa sono proprio gli infortuni questa sera.

Sau nel primo tempo era molto brillante, qualche altro ha fatto più fatica. In queste settimane abbiamo caricato un po’ per arrivare alla fine con la birra in corpo. Oggi è stata una giornata particolare, ma resta il fatto che c’è una partita in meno da fare e i punti di vantaggio sono tanti.

Probabilmente le tre settimane di pausa ci hanno un po’ arrugginito in alcune giocate, se avessimo giocato tutto il match come fatto nella ripresa avremmo vinto. Dobbiamo accettare tutti, anche io, che i nostri calciatori sono umani e ci può stare pareggiare una partita. Record mancato? Di record ne abbiamo fatti tanti, questo ci è sfuggito di poco. Vuol dire che riprenderemo daccapo alla ricerca delle otto vittorie consecutive.

Moncini – Coda? Se gioca Moncini dobbiamo giocare 4-4-2. E’ un grande acquisto, un giocatore d’area e ci darà una grande mano.

Mercato? Vediamo come sta Tuia, qualcosa faremo. Cercheremo di mettere qualche calciatore che ci possa dare una mano”.