SALA STAMPA DOPO BENEVENTO-ASCOLI, LE PAROLE DI BARONI E AGLIETTI

 di Redazione TuttoBenevento  articolo letto 18 volte
© foto di Dario Fico/TuttoSalernitana.com
SALA STAMPA DOPO BENEVENTO-ASCOLI, LE PAROLE DI BARONI E AGLIETTI

Il primo ad arrivare ai microfoni dopo Benevento-Ascoli è mister Marco Baroni:

"Abbiamo fatto una prestazione importante, e devo dire che alla fine mi ha fatto piacere leggere negli occhi la delusione dei miei giocatori che mi fa capire che non ci accontentiamo mai e che vogliono vincere sempre le partite: questo è molto bello!"

E' mancato solo il gol..

"Oggi siamo stati sempre li nella loro metà campo, e ci è mancato solo il gol. Contro una squadra come l'Ascoli che si mette tutta dietro è sempre complicato. Il nostro calcio è palla a terra, la nostra squadra è stata costruita per fare questo. Oggi siamo stati bravi anche nella riconquista della palla, nell'aggressività. All'Ascoli non puoi dare 50 mt. di campo con calciatori come Cacia, Orsolini e Gatto. Noi siamo stati bravi e lo sono stati anche calciatori come Pezzi, Camporese e Venuti che era rientrato oggi. Se proprio dobbiamo trovare un difetto, forse la lucidità nell’ultimo passaggio, nell’assist: ecco forse qui abbiamo lasciato qualcosina. Sulle sostituzioni, ho cambiato De Falco che mi era piaciuto molto ma che aveva finito le energie. Ho puntato su Marco Pajac nell'ultima parte della gara che ha un bel cross, mentre Buzzegoli ha un problemino che si porta dietro da un po', un'infiammazione fastidiosa che stiamo cercando di gestirla al meglio. Con il 4-2-4 abbiamo cercato di allargarli ma alla fine non siamo riusciti a fare gol pur andandoci molto vicini. Per quanto riguarda la situazione generale, Melara dovrebbe ssere disponibile per la prossima trasferta, Lopez no, bisogna valutare Bagadur. Tutti gli altri stanno bene. Domani mattina ci vediamo e riprendiamo gli allenamenti"

Subito dopo Aglietti tecnico dell'Ascoli:

"Biosgna rimarcare di più il fatto che giochiamo con 3 del '97: i giovani vanno fatti giocare, si cede qualcosa all’inesperienza a volte ma poi ci guadagni perchè in campo ce la mettono tutta e ci mettono l’anima. Nella preparazione alla gara, l'abbiamo preparata aspettando di capire come avrebbero giocato se con il 4-3-3 o il 4-2-3-1, per questo motivo abbiamo messo Bianchi davanti alla difesa. Nel primo tempo non abbiamo sofferto tanto e credo che a livello di occasioni possiamo dire di essere in parità. Nella parte centrale del secondo tempo siamo stati bravi a tenere e a non prendere gol quindi penso che alla fine credo il punto sia meritato. Abbiamo tenuto bene e avuto 2 palle per poterla anche vincere con Cacia. Abbiamo sofferto ma Lanni di parate vere e proprie ne ha fatta una."