8^ Giornata d'andata: Como-BENEVENTO 2-1 (39' Ciotola 16' st. Ripa 21' st. PINTORI su rig.) Seconda sconfitta consecutiva in trasferta!

In riva al Lario seconda sconfitta del campionato per i giallorossi. Una prova senza colore e senza costrutto, davvero inguardabile la compagine sannita contro un non irresistibile Como.
16.10.2011 16:50 di Marcello Mulè  articolo letto 1120 volte
8^ Giornata d'andata: Como-BENEVENTO 2-1 (39' Ciotola 16' st. Ripa 21' st. PINTORI su rig.) Seconda sconfitta consecutiva in trasferta!

COMO (4-2-3-1): Giambruno; Ghidotti, Zullo, Urbano, Som; Lulli, Ardito (Diniz); Ciotola (Filippini), Lewandowski, Toledo; Ripa (Tavares). A disp.: Conti, Diniz, Ambrosini, Tavares, Doumbia, Miello, Filippini.. All. Ernestino Ramella.

BENEVENTO (4-4-2): Baican; Pedrelli, Signorini, Rinaldi, Frascatore; Cia (D'Anna), Rajcic (De Risio), La Camera, Pintori; Sy (Vacca), Altinier. A disp.: Mancinelli, Candrina, Fogolari, De Risio, D'Anna, Carretta, Vacca.

Arbitro:  Luca Pairetto di Nichelino; assistenti Francesco Gualtieri di Asti e Stefano Alassio di Imperia.

Marcatori: 39° p.t. Ciotola (Co); 16° s.t. Ripa (Co); 19° s.t. Pintori su rig. (BN) 

Ammoniti: Filippini, Ghidotti e Zullo (Co), Rinaldi, Pedrelli e La Camera (BN)

Espulso: Zullo (Co) per doppia ammonizione.

Angoli: 6 a 1 per il Benevento

Recupero: 1' nel primo tempo, 5' nel secondo.

Note: Giornata di sole e tipida. Spettatori pochi, spettacolo desolante, con buona presenza sannita nel settore ospiti ed in tribuna con vari striscioni. Terreno di gioco  dal fondo sconnesso. Como nella casacca tradizionale azzura, Benevento con la divisa solitamente utilizzata in casa, maglietta giallorossa e calzoncini neri. In tribuna tra gli altri Magoni e Vierchowod.

Como - Il Benevento scende in campo al Sinigaglia ancora una volta rivisto, con Frascatore sull'out sinistro a difendere ed Altinier in coppia d'attacco con Ousmane Sy. Prima frazione che parte a ritmi molto blandi ed è subito la squadra sannita a prendere il pallino del gioco tra le mani. Al sesto minuto è Frascatore che crossa teso per la presa a terra di Giambruno. I lariani che hanno due sanniti tra le fila, Ciotola e Zullo, in questa fase appaiono attendisti con il solo Ripa a farsi vedere in avanti. Il gioco ristagna a centrocampo.  All'undicesimo lancio di Rajcic per Altinier che di poco sbaglia l'aggancio. Al diciasettesimo, sugli sviluppi di un calcio piazzato è La Camera a provarci dai trenta metri,palla di un soffio alta. Poco spettacolo e comunque al ventitreesimo è ancora Frascatore a mettere un buon crosso dalla tre quarti, nessun attaccante sannita è pronto ed il pallone è di Giambruno. Al ventiquattresimo innocuo cross che Baican blocca sicuro. Ghidotti è ammonito per un ennesimo fallo su Pintori, a centrocampo. Buona azione sannita: Pedrelli in fondo a Pintori che crossa al volo, Cia sbaglia una buona occasione e siamo al ventiseiesimo. Trentaquattresimo minuto, pallone tagliato di La Camera e Cia di testa manda di un soffio alla sinistra del portiere. Trentaseiesimo: Pedrelli per Altinier, in area, stop difficoltoso e girata a rete, alta. Doccia fredda al trentanovesimo: Ciotola ribatte a rete una corta respinta a terra di Baican su tiro di Lulli: è 1 a 0 per il Como.Immeritato fino a questo momento il vantaggio dei padroni di casa. Al quarantatreesimo è La Camera a provarci, murato dalla difesa nel tiro. Poi e Som a provare da lontano, palla altissima. Dopo un minuto di recupero, squadre negli spogliatoi. Peccato davvero, Benevento molto sfortunato e meritevole almeno del pareggio ma ancora una topica difensiva a macchiare la gara ed il risultato... Doppio cambio per Simonelli: dentro De Risio e Vacca e lasciano l campo Raajcici e  Sy.

Secondo tempo che si apre con i giallorossi subito avanti con Cia, ma trova un muro. Quinto minuto, pericoloso intervento di Frascatore al limite: sugli sviluppi del calcio di punizione Lulli ci prova da fuori area e Baican salva con una bella parata a terra. Ciotola ci prova con un tiro a  palombella dai trentacinque metri, brividi, siamo all'ottavo minuto. Al quattordicesimo colpo di testa di Signorini a deviare un corner, pallone che sfiora il palo alla destra di Gianbruno. Al sedicesimo ulteriore doccia fredda per il Benevento: ancora Lulli da trenta metri, Baican va a farfalle, pallone che sbatte sulla traversa e rimbalza in campo dove Ripa, solo soletto, ha tutto il tempo per insaccare il 2 a 0. Ancora un errore difensivo... Dopo solo tre minuti episodio importante. Zullo devia di mano un colpo dii testa di Altinier: fischio dell'arbitro e calcio di rigore per il Benevento oltre all'espulsione del difensore per doppia ammonizione. Batte Pintori e segna per il 2 a 1. Al trentesimo è Vacca a servire Pintori in corridoio, l'esterno sardo entra in area e d'esterno manda di poco al lato, molto buona l'azione. Botta da fuori di La Camera al trentottesimo, palla deviata in corner. Sull'angolo Rinaldi va di testa, para Giambruno.

Tutto, qui, nemmeno i cinque minuti di recupero sono serviti al Benevento per fare qualcosa di buono. Una prova incolore, senza nessun alibi stavolta per la squadra di Simonelli. Adesso bisognerà realmente pensare a salvarsi e solo a quello perchè davvero lo spettacolo è stato indecente. Oggi non sapremo davvero chi e cosa salvare, con tutta la buona volontà. Il tecnico ed i suoi ragazzi dovranno molto lavorare per invertire la rotta prima che siatroppo tardi...