LE PAROLE DI PIPPO INZAGHI DOPO IL PAREGGIO CONTRO LA JUVENTUS:

"In un anno e mezzo questi ragazzi mi hanno regalato delle cose da lasciarmi senza parole. Un anno e mezzo fa eravamo a lottare sui campi di Serie B e abbiamo ancora questo spirito, questa voglia. E con un po' di precisione in più potevamo anche vincere. Abbiamo fatto un'impresa, ma sono contento per i ragazzi che si meritano un risultato così. Abbiamo sbagliato una partita contro lo Spezia ed è successo chissà che cosa, forse abbiamo abituato tutti bene. Ma la Serie A è un'altra cosa. Merito a questi ragazzi, abbiamo fatto un'impresa e non so quante altre volte la Juve pareggerà a Benevento".

"Non mi prendo i meriti, ma sono dovuto tornare in Lega Pro per conquistarmi la Serie A. Sono arrivato qui dopo un play-off perso e con la squadra giù di morale. Da allora abbiamo fatto una Serie B da record e ora facciamo questi risultati in Serie A. Per me vedere il mio presidente felice per i suoi ragazzi è una grande soddisfazione. Il segreto di queste due stagioni? A Benevento ho avuto tempo per lavorare. L'anno scorso eravamo una squadra forte, poi noi siamo stati bravi a fare qualcosa di incredibile. Le precedenti esperienze sono state più difficili e il tempo è stato anche poco. Qui insieme a presidente e direttore ho potuto lavorare, costruire la squadra e fare tante cose. Comunque gli allenatori si dividono in esonerati e quelli che saranno esonerati, ma il merito è sempre dei ragazzi".

Sezione: SALA STAMPA / Data: Dom 29 novembre 2020 alle 14:07
Autore: Cosimo Calicchio
Vedi letture
Print