INZAGHI: "DOMANI BISOGNA VINCERE PER METTERE UN BEL MATTONE SUL CAMPIONATO"

28.02.2020 19:47 di Gerardo De Ioanni Twitter:    Vedi letture
INZAGHI: "DOMANI BISOGNA VINCERE PER METTERE UN BEL MATTONE SUL CAMPIONATO"

Sviscerati tutti i temi e le curiosità legate al rinnovo di contratto, Pippo Inzaghi si è concentrato sulla prossima sfida che attende il Benevento. I giallorossi, domani al C. Vigorito, ospiteranno la terza forza del campionato cadetto: lo Spezia di Italiano, che in estate era uno degli avversari di Super Pippo per la panchina giallorossa. Una partita che può valere davvero tanto in termini di classifica: “Domani giocherà la migliore squadra possibile, non penserò al turno infrasettimanale. Penso solo allo Spezia. Stiamo bene tutti, solo Barba ha qualche linea di febbre dei convocati. Giocheranno i migliori. Lo Spezia ha una rosa importante. Sarà una sfida importante anche per la classifica perché se dovessimo riuscire a vincerla metteremmo un bel mattone sul campionato.

Abbiamo molta stima dei nostri avversari. Sappiamo delle difficoltà che incontreremo ma anche loro ce l’avranno a giocare con noi. Si affrontano due squadre che sono in un grande momento. Lo Spezia viene da 13 risultati utili consecutivi. Dobbiamo fermarli altrimenti intaccano i nostri record (ride n.d.r.). Dobbiamo cercare di fare una grande gara e dare continuità alla prova di Chiavari. Sono curioso di vedere se la squadra riesce ancora a continuare su questa squadra. I ragazzi si allenano bene e vedo che hanno tanta voglia di far bene. Lo Spezia lo conosciamo è una squadra con giocatori molto rapidi in avanti. L’abbiamo preparata bene ma sempre nel rispetto anche delle nostre qualità”.

Sulla corsa promozione: “La mia fortuna qui è stata di trovare delle menti predisposte ad accogliere le mie informazioni. Tutti finora abbiamo fatto a pieno il nostro dovere ma ci manca ancora qualcosa per ottenere il risultato definitivo. Credo manchino ancora una decina di punti”.

Sul dualismo tra Moncini e Coda: “Sono entrambi due grandi attaccanti. Adesso avremo tre partite in pochi giorni e ci sarà spazio per tutti. Moncini sta crescendo molto; Coda quando è entrato ha sempre fatto bene. Devono continuare così”.

Sui complimenti di Marcello Lippi: “I complimenti fanno sempre piacere ma so come è la vita di un allenatore. Chiaramente i complimenti di Lippi fanno molto piacere”.

Più giocatori vicini a raggiungere la doppia cifra nella classifica dei gol segnati. Potrebbe essere un’ulteriore soddisfazione: “Se devo essere sincero mi piacerebbe vedere più un gol di Del Pinto e di questi giocatori che sono meno pubblicizzati. Questi ragazzi sono fondamentali per la nostra squadra e spero possano trovare gioie simili”.

Sui rientranti Tuia e Kragl: “Sono convocati e possono giocare, se non lo faranno domani lo faranno martedì”.

Non ci sarà, invece, Tello: “È stato molto sfortunato perché nel primo allenamento ha preso questa botta al ginocchio. Non è nulla di che ma gli farà perdere un’altra settimana".

Ultimo passaggio dedicato a Roberto Insigne, esploso nelle ultime settimane dopo diversi mesi passati in naftalina: “I meriti vanno dati soprattutto a lui. E’ stato bravo a capire i momenti e prima avrebbe reagito diversamente. Allenandosi sempre bene ha sfruttato a pieno il suo momento. Ho sempre avuto grande fiducia in lui. Soprattutto ha fatto vedere ai compagni che sa sacrificarsi per la squadra”.