«Il calcio, almeno come lo vediamo noi è quello del 'clamoroso al Cibali!', non ci interessano Inter-Bayern, Inter-Real Madrid e Inter-City senza le trasferte a Praga, a Varsavia, oppure a Benevento in macchina in 24 ore andata e ritorno. Il calcio non è quello della Superlega, ma è quello del popolo. Altrimenti andiamo dietro alle 'porcate' dell'Nba. Adesso vediamo e aspettiamo che succede» 

Questa tra le altre, "la voce" della Nord interista, per commentare la notizia di questi giorni, della nascita della Superlega di calcio, di cui farebbe parte anche l'Inter, insieme a Juve e Milan, per quel che riguarda le italiane coinvolte nel progetto.

Renato Bossetti, tra i responsabili del direttivo, ha parlato della fondazione della Superlega e dell'adesione del club nerazzurro: «Noi pensiamo che con la Superlega i club vogliano cercare di levare il pallino del denaro dalle mani della FIFA che catalizza tutti i capitali del mondo calcio. Si vogliono sedere al tavolo in una posizione di forza. Almeno lo speriamo. Se così non fosse e si andasse fino in fondo, naturalmente saremmo contrari». All'Adnkronos ha rilasciato questa dichiarazione Renato Bossetti, tra i responsabili del direttivo della Curva Nord dell'Inter.

Sezione: NEWS H24 / Data: Mar 20 aprile 2021 alle 09:44
Autore: Redazione TuttoBenevento
Vedi letture
Print