Vigorito ai microfoni di Ottochannel è un fiume in piena, ecco le sue parole: "E’ stata una designazione quantomeno Inopportuna quella di Mazzoleni di oggi, perché spesso questo signore si rende protagonista di episodi quanto meno dubbiosi nei confronti delle squadre del Sud. In una partita così delicata, dopo che 7 giorni fa, aveva annullato un gol al Napoli, regalando di fatto un punto al Cagliari che è venuto qui da una posizione di forza nei nostri confronti, era inopportuno mandarlo qui. Questo non è uno sfogo ma è una denuncia, Mazzoleni è una vergogna per il calcio italiano. L’intensità del fallo la decide l’arbitro e non il VAR, il fallo su Viola hanno dichiarato che non aveva l’entità giusta per farlo decretare. Non si può accettare che le regole vanno interpretate dall’uomo, a questo punto eliminiamo il VAR, così si elimina un ulteriore causa di polemiche e quando c’è un errore non sarà per interpretazioni da solo per appunto “errore umano”. Oggi Mazzoleni non era neanche in pantaloncini, ma seduto comodamente davanti ad un monitor con il jeans, senza pressione del pubblico, se non si sa guardare neanche la TV, in queste condizioni, credo che il VAR và eliminato. Ne ho parlato anche con Semplici, io non è che non accetto le sconfitte, non accetto la malafede, perché oggi non c’è stata buonafede, non c’è stata onestà. A prescindere delle nostre colpe che ci hanno portato a finire in questo baratro, quelle di oggi sono solo colpe arbitrali. Questi sono scandali veri e propri che mettono a nudo un sistema tecnologico che dovrebbe essere rivisto, invece di parlare di Superleghe credo che si dovrebbe parlare di questo, e di fare chiarezza. In questi momenti tutti stanno dimostrando solidarietà al Benevento Calcio, anche perché di fatto il designatore crediamo abbia fatto un errore a designare per questa gara decisiva un signore che aveva già sbagliato sette giorni fa e sempre a favore della stessa squadra, se non è buonafede è quanto meno cocciutaggine.Questo non è uno sfogo è una denuncia. Il Presidente di questa squadra non vuole andare in B, se siamo più deboli va bene, ma se qualcuno vuole mandarci a calci nel sedere non va bene così perché noi i calci nel sedere siamo abituati a darli e non a prenderli. Noi abbiamo imparato a prendere il calice sia quando c’è il vino sia quando c’è l’aceto, 4 anni fa siamo retrocessi tra gli applausi della gente, noi abbiamo la responsabilità del rendimento degli ultimi mesi, non siamo responsabili della sconfitta di oggi. Giocheremo con il coltello tra i denti questo è poco ma è sicuro ma nessuno a memoria d’uomo, credo possa ricordare una protesta, e denuncia così evidente, io ho giocato oltre 500 partite dalla serie C alla A in 15 anni di presidenza senza mai parlare di arbitraggi, ma quest’anno ho assistito ad assemblee che mi hanno convinto che questo non è il mondo del calcio che sogno io, quello con il viso pulito e le risorse distribuite equamente. C’è solo litigiosità, interessi, se questo è il calcio di oggi, io non appartengo più a questo calcio."

"Se giochiamo a poker con chi ha assegni da 100 milioni contro chi ha in tasca quelli di 1 milione la partita è sempre impari. Ma nonostante tutto questo noi del Benevento siamo ad oggi la nona squadra più seguita su Sky, abbiamo dimostrato spesso che siamo il Benevento e rappresentiamo il Sannio, io sono Oreste Vigorito e gli altri per batterci non hanno bisogno di fare quello che hanno fatto oggi."

"La nostra squadra non avrebbe dovuto piangere oggi, ma avrebbe dovuto evitare a volte di mettersi in pantofole. Credo che da oggi sarò un ospite poco gradito per la lega e la federazione, accetto la responsabilità di quello che ho detto. Spero che la squadra con impegno le ultime 3 partite anche per la gente che anche oggi aveva sul viso la speranza di conservare il sogno, quel sogno conquistato l’anno scorso. Il tempo delle parole è finito, adesso è il tempo del cuore, che dobbiamo mettercelo tutti, anche io che ho 2 stent. In questo modo potremo dare filo da torcere anche all’Atalanta. Alla fine faremo i conti."

Sezione: NEWS H24 / Data: Dom 09 maggio 2021 alle 18:59
Autore: Redazione TuttoBenevento
Vedi letture
Print