ADL POSITIVO, VIGORITO HA VIAGGIATO CON LUI: IL COMUNICATO UFFICIALE DEL BENEVENTO

10.09.2020 15:14 di Gerardo De Ioanni Twitter:    Vedi letture
ADL POSITIVO, VIGORITO HA VIAGGIATO CON LUI: IL COMUNICATO UFFICIALE DEL BENEVENTO

Questa mattina la notizia della positività al Covid 19 del Presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, ha scosso il mondo del calcio, mettendo in allarme anche le altre società visto che ieri pomeriggio il numero uno partenopeo ha partecipato all'Assemblea di Lega, al pari degli altri Presidenti di Serie A, Oreste Vigorito compreso. Da quel momento, sono state tante le voci che si sono rincorse riguardanti la posizione del massimo dirigente sannita e che noi, per senso di correttezza e rispetto verso i protagonisti, non abbiamo volutamente riportato attendendo una comunicazione ufficiale, che è adesso arrivata e che riportiamo integralmente di seguito: “Il presidente Oreste Vigorito, nella mattinata di ieri, ha partecipato a Milano all’assemblea di Lega A, al termine della quale è stato invitato dal presidente De Laurentiis a tornare a Napoli con il suo aereo privato. Accettato l’invito, hanno fatto rientro a Capodichino. Solo stamattina alle 6,50 il presidente Vigorito ha ricevuto la comunicazione dalla Lega Calcio della positività al Covid-19 di De Laurentiis. Ha subito provveduto ad informare il suo medico e a mettersi in quarantena cautelativa, in isolamento, nella sua abitazione. Effettuerà domani il tampone e resterà in attesa dell’esito secondo i termini di legge. Il presidente Vigorito, che è in ottime condizioni fisiche ed è tranquillissimo anche perché nei contatti avuti con De Laurentiis ha sempre rispettato le distanze utilizzando la mascherina, ha annullato gli impegni di lavoro programmati e si scusa con tutti gli organi di stampa che avrebbero voluto intervistarlo, ma preferisce evitare ulteriori dichiarazioni al di là del comunicato ufficiale della società. Ringrazia, infine, tutti coloro, i tantissimi tifosi in particolare, che in queste ore gli stanno facendo arrivare attestati di solidarietà”.