BENEVENTO, VINCERE IL DERBY PER DARE UN PRIMO SEGNALE AL CAMPIONATO

16.09.2019 16:21 di Gerardo De Ioanni   Vedi letture
BENEVENTO, VINCERE IL DERBY PER DARE UN PRIMO SEGNALE AL CAMPIONATO

Sì, è vero il campionato è appena iniziato, con Salernitana – Benevento si chiuderà soltanto la terza giornata. Quasi impossibile esprime un qualsiasi giudizio o fare bilanci, men che meno con la pretesa che questi possano essere considerati definitivi.

Il campo, però, ha cominciato a dare le prime risposte e alcune, a dire il vero, risultano essere sorprendenti. Lì in testa alla classifica, almeno sino a stasera in solitaria, c’è la rivelazione Virtus Entella. Gli uomini di Boscaglia, neopromossi in B, hanno fatto en plein e dopo 270 minuti sono a punteggio pieno con 9 punti. L’ultimo successo ha consegnato ai liguri uno scalpo importante: quello del Frosinone di Nesta, una delle più serie candidate alla promozione.

Sulla carta, infatti, i ciociari insieme a Cremonese, Empoli e Benevento dovrebbero essere le formazioni che si contenderanno i tre biglietti utili per il volo verso il Paradiso calcistico, ovvero la Serie A.  

Un ruolo da favorite che, sicuramente, non sta giovando né al Frosinone, due sconfitte su tre gare, né tantomeno alla Cremonese che, dopo i botti di mercato, sembra aver ancora bisogno di tempo per diventare squadra. Nel giorno dell’esordio di Ceravolo in maglia grigiorossa, gli uomini di Rastelli trovano la seconda sconfitta consecutiva e vengono travolti dal Pisa: all’Arena Garibaldi finisce 4-1 per i toscani. Un passettino alla volta per l’altra big, l’Empoli dell’ex Bucchi: 5 punti in 3 gare per gli azzurri toscani che dopo l’esordio vincente contro la Juve Stabia non sono riusciti ad andare oltre il pari sia con il Chievo alla seconda, che col Crotone alla terza giornata.

Uno status quo di cui dovrebbe e potrebbe approfittare il Benevento di Inzaghi. I giallorossi, con 4 punti all’attivo dopo 2 partite, in caso di successo nel derby, pur non conquistando la vetta della graduatoria che rimarrebbe all’Entella, darebbero un segnale forte al campionato e, soprattutto, alle rivali più quotate che fino ad ora non hanno convinto né per gioco né per risultati. Nel caso di bottino pieno all’Arechi la Strega sarebbe la prima tra le cosiddette “big”.

Ma Maggio & co. devono, comunque, stare molto attenti alla Salernitana che, non bisogna dimenticare, è a punteggio pieno e lei sì, in caso di vittoria questa sera, potrebbe raggiungere l’Entella al primo posto.