INZAGHI: "ROMA MOLTO FORTE MA NOI NON PARTIAMO BATTUTI, CE LA GIOCHEREMO"

17.10.2020 13:58 di Gerardo De Ioanni Twitter:    Vedi letture
INZAGHI: "ROMA MOLTO FORTE MA NOI NON PARTIAMO BATTUTI, CE LA GIOCHEREMO"


Dopo la sosta per le Nazionali, il Benevento è atteso dalla sfida dell'Olimpico contro la Roma di Paulo Fonseca. I giallorossi di Inzaghi arrivano, però, a questa che è, almeno sulla carta, una sfida proibitiva per una neopromossa, con il morale alto visto l'ottimo inizio di campionato e il bottino (6 punti) conquistato nelle prime tre uscite stagionali.
Mister Inzaghi ha presentato il match contro i giallorossi capitolini nella consueta conferenza stampa di vigilia. Di seguito vi riportiamo le sue dichiarazioni.


CONDIZIONE - "Sono contento del recupero di Tello. Quanto ai nazionali, se stanno bene giocano. Altrimenti giocherà chi sta meglio. Lapadula? La sua condizione è in crescita. Valuterò se farlo partita dal primo minuto oppure buttarlo nella mischia a gara in corso. Non abbiamo alcuna necessità di rischiarlo. Abbiamo anche Sau e Di Serio che cono giocatori straordinari e che conosco molto bene. Per me Sau è un titolare".
LA ROMA - "La Roma ha un parco giocatori importante, una rosa molto ampia. L'assenza di Smalling peserà poco o nulla. Fonseca è un ottimo tecnico e sa far giocare bene le sue squadre. Lo stimo molto perché sa fare il suo lavoro e non si lamenta mai".


LA PARTITA - "Noi dobbiamo cercare di non snaturarci. La Roma ha grandi giocatori  e dobbiamo sperare non sia al cento per cento. Quanto a noi, bisogna innanzitutto non snaturarci. La Roma ha giocatori ma noi dobbiamo provarci. Non partiamo battuti con nessuno, andremo a Roma a testa alta, ben sapendo logicamente le dfficoltà che incontreremo".
MENTALITA' - "Quello che più mi sta soddisfando finora è la mentalità della mia squadra.  Posso contare su un gruppo di uomini veri e questo mi fa stare sereno per il prosieguo. Speriamo di poter continuare su questa strada. Ci saranno momenti complicati, ma io sono sereno".


VIOLA - "Nicolas sta bene, dalla settimana prossima dovrebbe aggregarsi al gruppo. Per noi è un giocatore fondamentale, lo aspettiamo a braccia aperte".