Montipò 6,5: bravo su Gosens nel primo tempo, tiene a galla i suoi con altre due parate. Non può nulla sul sinistro deviato di Ilicic. Respinge invece male sul gol del 2-1, ma compie un altro bell’intervento sul tiro di Hateboer ed evita il gol a Muriel in due occasioni. Più alti che bassi.

Maggio 4,5: il classe 82′ prova a resistere agli attacchi dei bergamaschi al ritorno da titolare. Limita i danni nel primo tempo grazie al prezioso aiuto di Improta che raddoppia spesso sulle folate continue dell’Atalanta. Ma nella ripresa va malissimo. Si addormenta sul 2-1 perdendo Toloi che insacca il gol del vantaggio nel momento migliore dei campani. Si perde anche Zapata un minuto più tardi sul gol del 3-1. Disastro.

Glik 6: il polacco con esperienza guida la difesa e contiene come può nel primo tempo. Nella ripresa l’Atalanta è un fiume in piena e crolla inerme anche lui sotto i colpi della dea. Incolpevole.

Barba 5: alterna un primo tempo in difficoltà, ad una ripresa più che sufficiente, soprattutto nei quindici minuti iniziali. Nel complesso prestazione poco al di sotto della sufficienza. Insicuro.

Foulon 5: l’ex Beveren commette un errore sanguinoso in una zona nevralgica del campo e, per sua sfortuna, Ilicic non lo perdona. Grave l’ingenuità del calciatore belga che è costretto ad uscire anzitempo per un problema muscolare. Deludente.

dal 46′ Pastina 6,5: esordio in Serie A per il difensore nativo di Battipaglia. Entra in campo in una partita difficilissima, ma lui riesce a renderla indimenticabile. Prima salva su Zapata a botta sicura, poi fornisce un assist al bacio per Sau sull’1-1.

Ionita 5,5: nel primo tempo inesistente. La ripresa va meglio, ma le due fulminee reti dell’Atalanta abbattono anche lui.

dal 79′ Del Pinto sv

Schiattarella 6: prova a far respirare i suoi cercando di lavorare palloni in mediana, ma il pressing dell’Atalanta è asfissiante e lui non ha quasi mai il tempo di ragionare. Per niente aiutato dai suoi compagni in mezzo al campo, fa quello che può. Solitario.

Dabo 5,5: troppi i palloni persi dal francese soprattutto nella prima mezz’ora. Il suo ritorno in campo non è dei migliori, ma ha l’attenuante di aver affrontato alcuni dei più forti centrocampisti di questa Seria A. Rimandato.

dal 57′ Hetemaj 5,5: prova a dare esperienza e concretezza ad un centrocampo in difficoltà. Ci riesce solo per poco.

Improta 6,5: schierato nei tre d’attacco fa praticamente il quinto aggiunto in difesa. La sua duttilità è una manna dal cielo per Inzaghi. Riesce a contenere Gosens e ha gamba per ripartire. Nel secondo tempo fa il quinto di sinistra in difesa. Tuttofare.

Sau 6,5: è un attaccante, ma per tutta la sua partita deve guardarsi le spalle non dai difensori, ma dagli attaccanti dell’Atalanta. Non è adatto a contrastare Ilicic, perchè fa un altro mestiere e si vede. In area avversaria dimostra tutta la sua bravura, insaccando con freddezza un bell’assist del neo entrato Pastina. Penalizzato.

dal 57′ Insigne 6: entra bene in campo, dando un po’ di velocità e di imprevedibilità in attacco. Anche se non serve.

Lapadula 5,5: il peruviano non è in un momento di grazia, viste le dieci partite a secco di gol. Oggi la vede pochissimo, anche se lotta e corre per dare profondità e respiro alla sua squadra. Fa quello che può, ma ha bisogno di sbloccarsi. Ritardatario.

dal 58′ Di Serio 5,5: il giovane attaccante non riesce a prenderla quasi mai. Troppo solo lì davanti.

all. Inzaghi 5,5: mette in campo una squadra molto attendista con Improta e Sau che fanno praticamente i difensori aggiunti. È già difficile battere l’Atalanta giocando a calcio, figuriamoci senza tirare in porta. Se ne accorge in tempo e grazie ai suoi cambi nella ripresa sembra rimettere in piedi una partita destinata alla sconfitta. La sua resurrezione dura però poco, perchè l’Atalanta riprende le misure.

Sezione: LE PAGELLE / Data: Dom 10 gennaio 2021 alle 13:15 / Fonte: https://calciodangolo.com/
Autore: Redazione TuttoBenevento
Vedi letture
Print