LE PAGELLE DI TB - ENTELLA - BENEVENTO 0-4: VIOLA DI CATEGORIA SUPERIORE, INSIGNE ON FIRE, SAU "IMBARAZZANTE"

23.02.2020 19:12 di Gerardo De Ioanni   Vedi letture
LE PAGELLE DI TB - ENTELLA - BENEVENTO 0-4: VIOLA DI CATEGORIA SUPERIORE, INSIGNE ON FIRE, SAU "IMBARAZZANTE"

Partita senza storia quella tra Entella e Benevento: giallorossi troppo forti. Al 23’ il risultato era già sullo 0-3. Spettacolare il gol del vantaggio di Sau; ottime prestazioni per tutta la squadra. Ancora in rete anche Roberto Insigne, al terzo centro consecutivo. Ottavo sigillo per Viola, ritorno alla rete anche per Massimo Coda. Molto bene la cerniera difensiva di Inzaghi che non concede quasi nulla ai liguri. Quel poco viene eccellentemente neutralizzato da Montipò.

Queste le pagelle dei giallorossi:

MONTIPÒ 7: Prestazione perfetta la sua. Quando viene chiamato in causa risponde sempre presente. Nel primo tempo, sul 3-0, è protagonista di una vera e propria paratona.

MAGGIO 7: Sempre attento in fase difensiva e propositivo in quella offensiva. Sul finire di match è autore di scambi di alta classe con Insigne sull’out destro.

BARBA 7: Sempre attento e preciso. L’unica arma che prova a mettere in campo l’Entella sono i cross dall’esterno ma lui e Caldirola fanno la voce grossa.

CALDIROLA 7: Molto bene in coppia con Barba. Dopo un periodo di leggero appannamento sembra tornato sui suoi livelli.

LETIZIA 7: Stagione da incorniciare per Don Gaetano. Un vero pendolino sulla corsia mancina della squadra di Inzaghi.

HETEMAJ 6,5: Quantitativamente superbo; qualche volta esagera con la palla al piede ma nel complesso altra prestazione top per il finlandese che dal suo arrivo ha cambiato volto al Benevento. Dall’80’ DEL PINTO 6,5: Giusto dieci minuti per Anema e Core che, ancora una volta ma dubbi non ve ne erano, chiamato in causa dà il suo contributo. Ieri con un assist per il 4-0 di Coda.  

SCHIATTARELLA 6,5: Discorso simile a quello fatto per Hetemaj. In qualche occasione può liberarsi prima della palla ma insiste erroneamente nel tentare la giocata sopraffina. Per il resto, però, è davvero un piacere vederlo all’opera. Metronomo.

VIOLA 7: E sono 8. Con la rete segnata all’Entella si conferma sempre di più capocannoniere dei giallorossi. Giocatore determinante, di categoria superiore. Quest’anno sembra aver compiuto il salto di qualità che tutti si aspettavano e auspicavano.

INSIGNE 7: Terzo gol consecutivo per il talento di Frattamaggiore. Ritrovata la posizione ideale in campo, Robertinho sta dimostrando, anche quest’anno, il suo valore dando una mano importante alla squadra nel momento di emergenza. On fire.

SAU 8: Ompalleo Simpallao ma che gol fa Marco Sau?! La conclusione con la quale porta in vantaggio i suoi sul campo dell’Entella è da applausi e da altri palcoscenici (che il sardo, tra le altre cose, ha già calcato egregiamente in carriera). Quando sta bene è imprendibile e imbarazzante, per gli avversari of course. Dal 69’ IMPROTA 6,5: Quando entra lui i giochi sono ormai fatti ma, comunque, prende parte alla fase conclusiva del match con la solita abnegazione e volontà.

MONCINI 6: Preferito ancora una volta a Coda, ha pochissime occasioni per mettersi in mostra. Probabilmente, però, qualcosina in più poteva farla. E’ pur vero che ha bisogno di tempo per entrare in meccanismi oleati da mesi e mesi di lavoro. Dal 73’ CODA 6,5: Perso la titolarità in favore di Moncini, da vero professionista quale è, non dà alcun segno di insofferenza o altro ma appena ne ha l’occasione cerca di dimostrare le proprie qualità. Il gol farà certamente bene al suo morale.

INZAGHI 7,5: Di record in record: anche l’Ascoli 77/78 è stato servito, almeno parzialmente. Superato il record di punti dopo 24 partite (60 quelli della truppa giallorossa, 59 quello storico dei marchigiani), eguagliato quello delle vittorie dopo 24 turni (18). Ora mancherebbe l’ultimo tassello, ovvero quello dei punti totali: l’obiettivo sono gli 87 dell’Ascoli (parametrando quelli effettivamente conquistati sul campo su base dei tre punti; all’epoca la vittoria valeva 2 punti) conquistati sempre nella stagione 77/78’. Non sembra una missione impossibile per questa squadra, del resto ci sono ancora 39 punti a disposizione. Ne bastano 20.