Game over

Cala il sipario su un torneo ricco di grandi contraddizioni. La Strega saluta mestamente la serie A, nel mitico stadio Grande Torino, al termine di una settimana ricca di tensioni che aveva sancito già da martedì l’ amaro verdetto della retrocessione matematica per i sanniti.

I giallorossi pagano a caro prezzo una serie di fattori: l‘inesperienza di chi ha costruito il gruppo così, come le incertezze di chi lo ha guidato; valori tecnici apparsi discutibili, così come un organico troppo scarno.

L'involuzione del girone di ritorno ha gettato nello sconforto la piazza che sicuramente saprà reagire e ritornare a sostenere i propri colori così come è sempre accaduto nel corso della nostra storia.

Lasciamo i processi agli altri, ma attendiamo un forte segnale da parte del patron Vigorito che come tutti i tifosi non ha accettato di buon grado l'amaro epilogo .

Ora c'è bisogno di fare quadrato e consentire al patron di fare le scelte giuste per un “repulisti” e sopratutto operare una scelta saggia per la figura di un direttore sportivo all’altezza e di un conseguente nuovo e opportuno progetto tecnico.

Il ciclo Foggia - Inzaghi sembra essere arrivato al capolinea e a loro va il nostro in bocca al lupo per una nuova esperienza in altre sedi.

Alla società resta l’arduo compito di rivedere i contratti di troppi calciatori che non hanno rispettato le aspettative.

Altro punto importante sarà anche valutare i risultati del progetto settore giovanile che a dispetto di tanti anni di investimento ha prodotto davvero poco.

Noi siamo fiduciosi in una ripartenza all'altezza e con rinnovato entusiasmo.

I commenti sull'inutile gara con il Torino sono superflui, dato che era stata preparata come una “scampagnata“ d'altri tempi e chiusa con l'ennesimo “teatrino“ della gestione Gori.

A noi sportivi resterà l'amarezza di non aver potuto vivere la presenza allo stadio in un anno davvero difficile che resterà indelebile nelle nostre menti.

L’unica gioia è solo la simpatia che questa piccola città si è ritagliata lungo tutto lo stivale grazie ad una tifoseria sempre composta e civile.

Ritorniamo a vivere un'estate all'insegna di un nuovo sogno da coltivare tenendo sempre alto i nostri vessilli.

Grazie comunque sia andata e con la stessa passione di sempre saremo sempre al fianco della nostra amata Strega.

Oggi e sempre, Forza Strega 91!

Sezione: LE PAGELLE / Data: Lun 24 maggio 2021 alle 14:21
Autore: Andrea Bardi
Vedi letture
Print