BENEVENTO, E' NOTTE FONDA: LO SPEZIA ESPUGNA IL VIGORITO PER 3-0

07.11.2020 20:01 di Gerardo De Ioanni Twitter:    Vedi letture
© foto di Sky Sport
BENEVENTO, E' NOTTE FONDA: LO SPEZIA ESPUGNA IL VIGORITO PER 3-0

Primo vero scontro salvezza per il Benevento di Pippo Inzaghi che ospita lo Spezia di Vincenzo Italiano nella gara valevole per la settima giornata del campionato di Serie A 2020/2021.
I giallorossi hanno assoluto bisogno di riprendere a far punti dopo le quattro sconfitte consecutive (3 in campionato e 1 in Coppa Italia); dal canto loro anche i liguri hanno intenzione di rimpinguare la loro classifica che, dopo sei giornate, conta 5 punti.
La novità tra i sanniti è tattica: Super Pippo si affida inizialmente al 4-4-2 con Dabo e Insigne sugli eserni. A fare la partita è lo Spezia, però, che è più volte pericoloso dalle parti di Montipo' seppur non chiamando quest'ultimo a nessun intervento degno di nota.Alla mezz'ora, però, gli uomini di Italiano passano: cross dalla destra per Pobega che con la coscia insacca e porta in avanti i bianconeri. Proprio qualche minuto prima Inzaghi era tornato al consueto 4-3-2-1 liberando Dabo e Insigne.
Lo schiaffo sveglia i sanniti che, anche grazie alla nuova disposizione, provano subito a pareggiarla prima con Lapadula, fermato dal palo, e poi con Sau che trova pronto Provedel.
La produzione offensiva del Benevento finisce qui: lo Spezia riprende subito in mano il dominio del match e non corre più rischi fino al duplice fischio del direttore di gara.

SECONDO TEMPO
Il copione non cambia nella ripresa: c'è una sola squadra in campo ed è lo Spezia che va in rete in altre due occasione sempre con Nzola, autore di una doppietta. Il Benevento, che nel frattempo ha messo in campo Improta (dall'inizio della frazione), Moncini, Barba e Tello non riesce mai a trovare il bandolo della matassa e deve arrendersi ai bianconeri che espugnano, quindi, il Vigorito per 3-0.
Quella odierna è la quinta sconfitta consecutiva per gli uomini di Inzaghi che, ora, avranno ben 15 giorni per riflettere sugli errori commessi in modo da trovare la soluzione per uscire da un momento certamente non facile.

BENEVENTO (4-3-2-1): Montipò; Letizia (75' Barba),  Glik, Caldirola (K), Foulon (14' Maggio); Ionita, Schiattarella (75' tello), Dabo (46' Improta); Insigne, Sau (75' Moncini); Lapadula.  A disp.: Manfredini, Lucatelli, Basit, Tello, Viola, Maggio, Improta, Di Serio, Moncini, Hetemaj, Pastina, Barba. All. Inzaghi
SPEZIA (4-3-3): Provedel;  Bastoni, Ferrer, Terzi, Chabot (45' Dell'Orco); Pobega, Ricci (77' Mora), Estevez (77' Agoume); Agudelo, Nzola, Gyasi. A disp.: Krapikas, Marchizza, Mora, Agoume, Deiola, Ismajli,Dell’Orco, Vignali, Sena,Piccoli. All. Italiano
MARCATORI: 29' Pobega, 65, 70' Nzola
AMMONITI: Caldirola, Improta, Maggio, Estevez, Agudelo, Bastoni.

Arbitro: Gianluca Aureliano di Bologna
Assistenti: Filippo Valeriani di Ravenna e Daniele Marchi di Bologna
IV uomo: Antonio Di Martino di Teramo
Var e Avar: Marco Di Bello di Brindisi e Rodolfo Di Vuolo di Castellammare di Stabia