Nell’atmosfera spettrale del Ciro Vigorito vuooper disposizioni governative anti – Coronavirus, il Benevento di Pippo Inzaghi passeggia sul Pescara. Alla fine la partita termina 4-0 ma il risultato poteva essere molto più largo viste le occasioni fallite da Sau, Improta e Moncini, che insieme a Insigne, sono anche i marcatori di giornata.

Inzaghi rivoluziona, un po’ per scelta e un po’ per necessità, il suo Benevento: fuori Caldirola, Viola, Hetemaj e Letizia (squalficato); dentro Volta, Del Pinto, Improta e Volta.

Al Vigorito, però, non c’è proprio partita: al 30’ i giallorossi sono già 3-0. Nella ripresa, come detto, le occasioni per siglare il poker sono davvero tante ma il 4-0 arriva solo al 71’ con Improta.

Nel finire di match Inzaghi regala la gioia dell’esordio al giovane Basit.

La Strega, dunque, continua indisturbata il suo volo verso la Serie A, portandosi a +22 sul Frosinone terzo; al contempo, però, si toglie anche lo sfizio di rispedire al mittente il 4-0 dell’andata.

IL TABELLINO:

BENEVENTO (4-4-2): Montipò; Maggio, Tuia, Volta, Barba; Insigne (74’ Kragl), Del Pinto (83 Del Pinto), Schiattarella, Improta; Sau (Hetemaj 66’), Moncini. A disp.: Manfredini, Gori, Caldirola, Pastina, Rillo, Hetemaj, Basit, Kragl, Coda, Di Serio. All. Inzaghi

PESCARA (4-3-2-1): Fiorillo; Bettella, Campagnaro, Marafini (82’Diambo), Masciangelo; Crecco, Bruno (59’ Melegoni), Memushaj; Galano, Clemenza; Borrelli (70’ Maniero). Alastra, Farelli, Pavone, Maniero, Diambo, Marafini, Bojinvo, Melegoni, Forte. All. Nicola Legrottaglie

MARCATORI: 17 Insigne, 21’ Sau, 33’ Moncini, 71’ Improta

AMMONITI: Volta, Maggio

ARBITRO:  Rapuano di Rimini

ASSISTENTI:  Christian Rossi di La Spezia e Pietro Dei Giudici di Latina

QUARTO UOMO:  Fabio Natilla di Molfetta.

Sezione: CAMPIONATO / Data: Dom 08 marzo 2020 alle 22:58
Autore: Gerardo De Ioanni / Twitter: @@GerardoDeIoanni
Vedi letture
Print